[PRECEDENZA DI CORTESIA] da destra hai sempre ragione?

Hai avuto un incidente? Vuoi un parere sul tuo caso? Hai qualche problema con la tua assicurazione?

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
lucien
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 27/07/2007, 22:01

[PRECEDENZA DI CORTESIA] da destra hai sempre ragione?

Messaggio da lucien » 27/07/2007, 22:48

1 – Transitavo sulla Persicetana, mi fermo nella corsia di sinistra di due disponibili sul ponte con la tangenziale di BO, perché nella corsia di sinistra della carreggiata opposta c’era una colonna d’auto a vista d’occhio. Entrambe le carreggiate della Persicetana all’altezza di quell’incrocio non hanno stop, e le due strade che vi si innestano sono a senso unico.

2 – Mentre mi sto fermando, pur avendo teoricamente spazio per svoltare a sinistra, il conducente X del primo veicolo sulla corsia opposta mi fa segni evidenti di passare, dopo un breve tentennamento, avvenuto senza problemi perché eravamo distanti, inizio la manovra di svolta a sinistra.

3 – La manovra di svolta, l’ho iniziata perché l’unico veicolo a cui avrei dovuto dare precedenza era fermo, e non ve ne erano altri, ma un paio di metri dopo ho potuto vedere che nella corsia di destra della carreggiata opposta da quella da cui provenivo, giungeva l’auto A ad una velocità tale che non era possibile completare la manovra senza farsi investire e neppure l’auto A era capace di fermarsi.

4 – Dopo aver usato ogni precauzione per fare l’attraversamento tutto è vanificato se la velocità dell’auto A è eccessiva. A sua volta l’auto A mentre giungeva, ha visto che la colonna d’auto alla sua sinistra era ferma all’altezza dell’incrocio, può pensare che passare velocemente sia la migliore cosa?

5 – Io che cosa dovevo fare per evitare l’incidente? Non accettare l’invito di chi ha avuto la cortesia di darmi spazio per evitare d’aspettare il passaggio della colonna? Poi ancora, non vedendo arrivare nessuno, dovevo stare fermo contro ogni logica? Infatti, quando ho iniziato la manovra di svolta a sinistra l’auto A doveva essere ancora lontana perché non si vedeva.

6 – Gli unici fattori che possono aiutare a fornire una valutazione della velocità dell’auto A sono le reciproche posizioni delle auto dopo l’incidente. La mia è stata sospinta indietro di qualche mt e ruotata di 180°. Tengo a precisare che nella zona anteriore, la mia auto ha il motore, un diesel 1,9 e nelle valutazioni della velocità dell’impatto fa molta differenza se si è investiti sull’asse posteriore dall’anteriore. Per ottenere gli stessi effetti colpendo l’anteriore l’energia cinetica deve essere almeno doppia, di quella necessaria per ottenere gli stessi risultati colpendo l’asse posteriore.

7 - Le auto dopo l'impatto si sono trovate nella posizione A1 e B1.

Il conducente dell'auto A ha chiamato i Vigili Urbani, perché nonostante provenisse dalla mia destra, obiettavo che arrivava ad una velocità elevata rendendo inutilizzabili entrambe le auto, non ha nemmeno sterzato alla sua destra per schivarmi, io un istante prima dell'impatto ero già fermo.
I Vigili che hanno gestito la situazione al puro scopo di liberare il più in fretta possibile l'incrocio non hanno sindacato su nulla, ma quando ho spiegato per bene l'incidente dal mio punto di vista, mi hanno detto che le "Precedenze di cortesia" fanno solo dei danni, e ho trovato il termine molto eufemistico, come se allo stesso tempo avessi preso la carota e il bastone.

Quello che ora vorrei capire è come interpretare correttamente quanto accaduto, e quale iter avrà la pratica presso la mia assicurazione, visto che oltre al CID ho allegato le spiegazioni di cui sopra, un paio di foto e il disegnino.

Immagine
Ultima modifica di lucien il 01/08/2007, 0:06, modificato 1 volta in totale.

fede_hunk
Rank: Autista sicuro!
Rank: Autista sicuro!
Messaggi: 357
Iscritto il: 18/11/2006, 14:15
Località: como

Messaggio da fede_hunk » 28/07/2007, 8:04

secondo me... viewtopic.php?t=5557

di più nin zo!

:ciao
H2SO4 mode on

Avatar utente
Sir_Neko
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 503
Iscritto il: 30/03/2005, 9:28
Località: Belluno

Messaggio da Sir_Neko » 28/07/2007, 8:32

Guarda ...
sicuramente se la velocità del veicolo A era elevata si prenderà la sua parte di colpa con relativa eventuale sanzione ...
se poi imputano anche che il comportamento del veicolo A sia stato atto a causare volontariamente l'incidente la colpa aumenta ancora di più ...
da quel che dici lui ti è venuto sopra quando ormai eri già fermo ...

dalla tua parte purtroppo rimane comunque la macata precedenza , anche se si dovrebbe valutare con quanta parte di veicolo avevi già invaso la corsia su cui transitava il veicolo A ...
la risposta del vigile è comunque censurare ... odio proprio risposte del genere ... ma li non ci si può fare niente ... in fondo ci sono precedenze di cortesia e precedenze di cortesia ... alcune anche pericolose , ma tantissime altre per nulla ...

comunque gli obblighi erano più o meno questi ( abbrevio gli articoli ) :

art. 140 : Comportarsi in modo da non costituire pericolo alla circolazione e in modo da salvaguardare sempre la sicurezza stradale ... cosa che non è avvenuta in questo caso ...

art. 141 : Nel rispetto dei limiti massi il conducente deve regolare la velocità in presenza di intersezioni e in base alle caratteristiche del traffico ... dal tuo disegno deduco che le condizioni di traffico fossero comunque tali da non consentire al veicolo A di transitare in piena sicurezza sull'incrocio secondo la sua velocità ... il codice della strada impone poi , anche sugli incroci con diritto di precedenza di regolare "in particolare modo" la velocità ...

art. 145 : Approssimandosi ad un incorcio i conducenti devono usare la massima prudenza , osservare le norme sulla precedenza , non impegnare l'incorcio se non si ha la possibilità di proseguire e sgomberare l'area di manovra , lasciare liberi gli sbocchi laterali ...

poi sarebbe interessante sapere cosa vi è stato verbalizzato e che sanzione vi è stata rilevata in caso ...
comunque per essere arrivato l'incidente stradale qualcosa di tutto quello riportato sopra non è stato rispettato ...
ad occhio mi sembra che nessuno abbia la piena ragione o il pieno torto , quindi penso che le assicurazioni se la giocheranno patteggiando su una via di mezzo ... o almeno credo ... :ciao

lucien
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 27/07/2007, 22:01

Messaggio da lucien » 28/07/2007, 16:32

Sir_Neko

Quando ho visto arrivare l'auto A, ho iniziato a frenare e con il suo anteriore sinistro ha colpito in pieno la ruota anteriore destra della mia auto. Non posso essere certo che ero già fermo al momento dell'impatto. Da notare che a incidente avvenuto, le ruote dell'auto A erano ancora arientate per andare diritto, come (?) ... io ho fatto in tempo a pigiare il freno e lui nemmeno riesce a sterzare?

I Vigili non hanno fatto nessun verbale, ed è andata abbastanza grassa anche perché ho rimediato solo delle fastidiose botte alle gambe e strappi ai fasci muscolari sinistri del collo. I Vigili quando hanno sentito la storia raccontata dal conducente A, mi hanno detto che se fossero stati testimoni dell'incidente, avrei avuto gravi sanzioni (punti e patente), quando, nell'attesa che arrivasse l'ACI, ho potuto raccontare loro l'incidente nei dettagli dal mio punto di vista, mi hanno risposto come ho già scritto sopra.

Un'altra cosa, l'auto A non aveva accese le mezze luci, io sì. Sembra una sciocchezza, ma le luci aiutano a farsi vedere prima, per come ero orientato io prima dell'incidente, lui vedeva i miei fari quando io ancora non vedevo il suo veicolo. Purtroppo questo dettaglio non l'ho scritto negli extra allegati al CID.

In relazione agli art. sopra citati, posso rilevare che il mancato rispetto del 141, ha impedito a me di ottemperare al 145.

Da notare che non è immune da responsabilità nemmeno l'auto X, mi fa dei segni per farmi passare sbracciandosi dentro l'abitacolo, ma se dava una semplice occhiata allo specchietto retrovisore destro non innescava nessun incidente. Purtroppo, appena sceso di macchina, l'auto X non c'era più.

Cagnaccio
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 242
Iscritto il: 20/02/2007, 17:43

Messaggio da Cagnaccio » 07/08/2007, 10:41

A logica darei a te la ragione...
qui poi si cavilla.. ovviamente.
a buon diritto non v'è legge che tenga.. vale il buonsenso. ma prevale (spesso) la ragion economica.
Credo che pagherai tu.
Il Cagnaccio, non è una garanzia, non è una minaccia.. semplicemente un essere vivente!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti