[Probemi infiniti con Renault Scenic] Come aver ragione?

Discutiamo dei vari modelli di auto in commercio o quelli in uscita. Grazie ad Adiconsum chiariamo i diritti sulla Garanzia.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
dani10
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 3
Iscritto il: 24/01/2010, 16:58

[Probemi infiniti con Renault Scenic] Come aver ragione?

Messaggio da dani10 » 25/01/2010, 8:48

carissimi,
vorrei aver dei consigli se siete incappati in problemi analoghi, cioè vorrei sapere a chi posso rivolgermi per ottenere il giusto riconoscimento dalla casa Renault che, dopo l'ennesimo problema alla scenic 1500 diesel, fine anno 2004( e inoltre non hanno tenuto fede a quanto promettevano di ontattarmi o nel rispondere alle mie mail...), durante le vacanze (con perdita di giornate, disdetta di prenotazioni, costo varie telefonate alla Renault Italia che mai richiamava o interveniva presso l'officina francese: mi avevano offerto per un anno una polizza che doveva garantirmi da eventuali porblemi se lontana da casa) si è definitivamente bloccata (avevo appena fatto il tagliando) richiedendomi attese in Francia per le riparazioni, interventi personali presso l'officina poichè appunto nè Renault Italia nè la renault francese si interessavano per sveltire la consegna.
L'auto mi ha dato sempre problemi ed ho passato sin dal primo anno varie giornate nelle diverse officine: vorrei perciò definitivamente avere ragione e non venire liquidata con l'ultima lettera che dice di rivolgersi all'officina italiana che non ha saputo accertare il problema (infatti avevo già segnalato più volte anche alla stessa Renault Italia i mal funzionamenti dell'auto). Con un auto che si sono rifiutati di cambiare, con un trattamento del cliente a dir poco irrispettoso e non puntuale, ho intenzione di non lasciar perdere. Ho una auto svalutata, che non è mai stata sicura, che ho acquistato nuova poichè ho necessità per il lavoro
Ringrazio per i consigli
dani10


--------------------------------------------------------------------------------

Top




Advertisement

Avatar utente
brupel
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 449
Iscritto il: 12/09/2007, 18:12

Re: probemi con renault: come aver ragione?

Messaggio da brupel » 25/01/2010, 17:58

Dani,
purtroppo la tua esperienza negativa con una vettura acquistata da pochi anni, non è molto diversa da tanti altri casi.
Attualmente le grandi Case automobilistiche, di fatto, si disinteressano dei problemi subiti dalla clientela. Il rapporto telefonico e scritto con i clienti scontenti è ormai delegato a call center esterni che foniscono un "servizio" inconcludente e scadente. il loro scopo principale è fare da "muro di gomma" con gli utenti che si sentono danneggiati e non considerati nei loro diritti.
Quindi se hai già provato, inutilmente a sensibilizzare Renault con lettere, mail o telefonate, dovresti passare ad altri tipi di "lotta" : azione legale( con i tempi e costi che la cosa comporta) o tentare una precisa lamentela tramite riviste specializzate.
Con queste ultime. qualche volta qualcosa si riesce ad ottenere per evitare un immagine negativa per la Casa coinvolta.
Se hai tempo e voglia spiegaci meglio il problema della tua auto. Grazie.
brupel

dani10
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 3
Iscritto il: 24/01/2010, 16:58

Re: probemi con renault: come aver ragione?

Messaggio da dani10 » 28/01/2010, 8:46

ok in allegato tento di essere più chiara su cosa è successo dallo scorso agosto: ma la storia el'esasperazione dle cliente è lunga, sin dai primi mesi dopo l'acquisto...


RENAULT SCENIC 1,5 diesel tdi
Immatricolata 28 ottobre 2004: garanzia 4 anni (estesa dal cliente)

Sono partita il 10 agosto 2009 per la Francia, dopo 3 check up nel giro di un mese, il tagliando, il cambio della batteria e di un sensore, il rifacimento dei freni, il cambio filtri, con all’attivo circa 85.000 km.
Dopo alcuni giorni in Francia l’auto continuava a spegnersi a basse velocità, lo stesso difetto per il quale sono ricorsa ai check up, al cambio di batteria e sensore, al tagliando prima di partire, alle segnalazioni alla casa madre (referente signor Bxxxxxa che mi ha offerto la copertura, per un anno, con una assicurazione-garanzia (IPAS) per eventuali incidenti e problemi meccanici…)
Poi, il 23 agosto, in autostrada (NANTES_Bordeaux) per ben tre volte si è spenta in sorpasso ed alla terza non è più ripartita.
Chiamata varie volte l’assistenza Renault italiana (il signor Bxxxxxxa mi aveva assicurato che il numero era gratuito anche dall’estero e mi vedo alla fine l’addebito di oltre 67,00 euro!) la stessa ha risposto che dovevo arrangiarmi a chiamare il soccorso. Il soccorso francese (carro attrezzi) ha funzionato così come la conduzione in hotel, anche se le chiamate alla assistenza italiana sono state sempre a mie spese e comunque su loro suggerimento; la motivazione secondo Renault Assistance era farmi sapere come operare dopo che era intervenuto il carro attrezzi. La Renault francese, con la quale ho parlato il 23 agosto presso l’officina nella quale ero stata condotta dal carro attrezzi, mi aveva raccomandato di seguire le istruzione che mi stavano dando e cioè di pagare tutto con carta di credito (compresa la riparazione in officina) per il rimborso, avevano pure aggiunto che da quel momento il mio riferimento doveva essere solo la Renault Italia (!!!!)
E da allora cominciano i problemi più grossi:
- il giorno lunedì 24 l’auto viene portata nel garage Renault più vicino: per saperlo sono sempre ricorsa a telefonate a mio carico, la Renault italiana non fa sapere nulla. Per contattare il garage mi viene risposto che loro hanno inviato un fax e che attendono la risposta di questo che non giunge. Telefono al garage dall’albergo e mi viene detto che la ripareranno la settimana successiva poiché hanno molto lavoro.
- Riferisco alla Renault italiana (a mie spese!), attendendo ogni volta molto perché vedano la pratica e mi rispondono che:
1. dopo le precedenti mie telefonate anche a loro hanno detto che la esamineranno la settimana a venire (dal 31 agosto)
2. se voglio ottenere un lavoro in minor tempo debbo intervenire io con il garage (è assistenza questa?)
3. posso venir condotta a casa e venir a riprendere l’auto quando sarà pronta (e il lavoro? A piedi? E i problemi di famiglia? A 1500 km da casa? Torno a mie totali spese ed è fattibile da sola ed in una giornata? Non avrei diritto ad una precedenza se assistenza vi deve essere?)
4. Mi viene pure fatto presente che in fondo l’automobile ha quasi 5 anni! E tutti i problemi sin qui avuti? E tutte le spese che posso allegare sin dall’acquisto?
5. Alla sera, per interessamento della signora dell’hotel, vengo a sapere che la esamineranno il giorno successivo (martedì), è un problema di riciclaggio del gas, spesa tra 300,00 e 350,00 euro! E accetto la spesa poiché le ferie (!!!!) stanno terminando ed il venerdì inizio il lavoro.
- Comunico ciò alla Renault Assistance: mi viene ricordato che non ho diritto al taxi sino al garage. E questa è assistenza?
- Martedì 25 mi reco al garage, attendo la riparazione (ma la Renault francese è intervenuta?). Gli addetti mi riferiscono che la Renault francese aveva accettato i termini di una settimana.
- Saldo il conto di 308 euro circa , mi riferiscono che quanto hanno cambiato (iniezioni, riciclaggio gas,…. ma i termini francesi non so comprenderli bene) non sono cose che di norma accadono e…successivamente, tento di avvicinarmi a casa.

CHIEDO, poiché non ritengo che assistenza vi sia stata, se non minima, e ritengo pure di aver fatto risparmiare Renault con i miei interventi (minor giorni in hotel, non viaggio di rientro e di ritorno,..)
- il rimborso di tutte le spese (albergo 166,30, taxi 28,10, telefonate 67,34, lavori 308,47, invio R/R delle spese sostenute)
- il rimborso per oltre due giorni di ferie non godute, con cancellazioni delle prenotazioni
- una auto affidabile, auto che ora presenta già un altro rumore alle ruote o comunque nella parte “sotto” della auto

Porgo cordiali saluti,
Daniela Lazzaro
Via Tommaseo, 28
30030 Maerne di Martellago (VE)
Chiarisco che, sin dall’inizio la automobile si è bloccata due volte (parti elettriche? Campi magnetici? Chiavi?), un alzacristalli (2006) si è rotto in corsa con rumore assordante durante un pomeriggio di estate mandando in frantumi il cristallo, con rischio per l’autista per tutti i pezzi di vetro sparsi e ciò ha richiesto il cambiamento di tutti e 4 gli alzacristalli difettosi; in giugno 2007 si è rotta la cinghia dell’alternatore, cosa non normale con un chilometraggio di circa 60.00 km; ho sostituito tutte le cinture di sicurezza perché difettose, i tergicristalli per lo stesso motivo, varie volte le lampadine di posizione o anabbaglianti; altri interventi a carico delle porte posteriori e la loro chiusura di sicurezza, un sensore, la batteria,..
Da pochi giorni ho “bloccato” di nuovo un alzacristalli perché non più funzionante: La casa si è sempre rifiutata di sostituire l’auto anche se nel primo anno o entro il secondo.

OGGI
Poiché nonostante le fotocopie delle spese sostenute inviate su loro richiesta, le numerose mail da agosto a novembre, la casa Renault non ha fatto sapere nulla, ho fatto inviare una lettera dall’avvocato. Sono stata contattata telefonicamente una prima volta e mi è stato detto che mi avrebbero ricontattata a breve facendomi conoscere la riposta del funzionario (nulla!), dopo circa 20 giorni e varie mie mail, però, mi hanno ricontattato offrendomi 350,00 euro da spendere (in gadget?) presso loro officine: ho risposto che avevo appena speso 637,00 euro per la cintura di trasmissione e perciò ho rifiutato dicendo che volevo il rimborso delle spese sostenute in Francia. Mi hanno richiamato dopo un ulteriore periodo (15 giorni?) dicendo che mi avrebbero inviato il rimborso e mi avrebbero fatto sapere a breve: ho pregato di registrare quanto stavo loro dicendo…e cioè: “ Va tutto bene ma, per favore, rispettate la persona del cliente, non dite che lo richiamerete e poi nulla, non trattatelo senza nessun rispetto per la persona…”
Infatti, passano ancora due settimane e ritelefonano dicendo che hanno inviato una lettera all’avvocato in cui fanno presente di rivolgermi alla officina che non ha trovato il guasto, la Renault perciò non risponde (?) e non copre le spese…Ho aggiunto che non avevo nessuna intenzione di lasciar perdere e avrei continuato con altre azioni …..


Posso allegare le numerose mail intercorse dal 2006

Grazie
Dani10

Daniela ho dovuto cancellare il nome del referente per regole interne Fedelella :ciao

Avatar utente
Federico Autotecnica
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 6289
Iscritto il: 06/12/2005, 22:30
Località: Brescia
Contatta:

Re: probemi con renault: come aver ragione?

Messaggio da Federico Autotecnica » 29/01/2010, 20:24

Capperi che mal servizio !! :-[
Parlano male delle auto italiane, ma la tua Renault Scenic ne ha passate di cotte e di crude :ooh
Concordo pienamente con quanto consigliato dall' amico Bruno
Quindi se hai già provato, inutilmente a sensibilizzare Renault con lettere, mail o telefonate, dovresti passare ad altri tipi di "lotta" : azione legale( con i tempi e costi che la cosa comporta) o tentare una precisa lamentela tramite riviste specializzate.
Federico alias "FEDELELLA" - Professione: Autoriparatore
AUTOTECNICA BRESCIA l'officina ufficiale di SicurAUTO.it :ok

MTB BRESCIA

dani10
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 3
Iscritto il: 24/01/2010, 16:58

Re: probemi con renault: come aver ragione?

Messaggio da dani10 » 30/01/2010, 11:32

Quali riviste mi consigliate?
Quali modalità e cioè per conoscenza anche alla Renault Italia? Io invierei il mio ultimo resoconto...


grazie
dani10

Aik
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 21/02/2007, 17:32

Re: probemi con renault: come aver ragione?

Messaggio da Aik » 30/01/2010, 15:38

se ne parli all'associazione consumatori?

Avatar utente
brupel
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 449
Iscritto il: 12/09/2007, 18:12

Re: probemi con renault: come aver ragione?

Messaggio da brupel » 30/01/2010, 17:24

Informa anzitutto la rivista "Quattroruote" la più autorevole e conosciuta. Eventualmente anche "Automobilismo" e la trasmissione TV "Mi manda Rai3" che ogni tanto si interessa di problematica automobilistica (in genere aspettano che la lamentela sia generale o quasi per portare in trasmissione un gruppo di clienti con lo stesso problema). Se credi puoi informare Renault Italia.
brupel

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti