problema d visuale

Scrivete qui se avete un dubbio, una domanda, un problema non riguardante le altre categorie presenti sul forum.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
marko
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1602
Iscritto il: 20/03/2004, 0:14
Località: Capena (RM)

Messaggio da marko » 09/06/2005, 17:26

e ke faccio?? faccio causa alla vw xke hanno fatto un cruscotto d me..??? uff....
<b>Mr.Domino</b>
<b>[M+@+(k*2)+0] </b>
IL MIO FORUM

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 10/06/2005, 18:32

In termini tecnici, si può affermare che, quando un'onda elettromagentica colpisce una superficie di separazione tra due mezzi con diverso indice di rifrazione, si genera un onda riflessa ed un onda trasmessa. L'onda trasmessa prosegue nell'altro mezzo, mentre l'onda riflessa torna indietro, come tutti sanno. Tuttavia se manca l'onda incidente, allora non si ha nessuna riflessione: del resto, al buio, in uno specchio non si vede niente, ed inoltre basta chiudere le serrande per non avere il riflesso della luce solare sullo schermo del televisore...

Questo vuol dire che stendendo sul cruscotto un materiale che non riflette la luce si elimina questo problema. Il materiale deve essere il più possibile nero ed opaco, per esempio una stoffa opportuna. Il fatto che il cruscotto appaia nero non vuol dire che esso, in realtà, non sia riflettente ! Infatti le plastiche con cui spesso sono fatti i cruscotti, sono abbastanza lucide e pertanto, pur apparendo nere, esiste una discreta luce riflessa... (stendete sul cruscotto un materiale veramente nero ed opaco e vedrete la differenza).

Un altra possibile soluzione è quella di minimizzare la luce riflessa dal parabrezza, all'interno dell'abitacolo. Esistono speciali vetri antiriflesso che sono abbastanza efficaci. Questi vetri sono rivestiti da alcuni strati di materiale con opportune caratteristiche e che rendono minima la luce riflessa. Funzionano decentemente. Online ho trovato questo:

http://www.waycasa.net/root/cornici_art_1018.html

Tali vetri "operano" per un principio simile a quello usato per la progettazione degli aerei stealth, i quali non devono riflettere il campo E.M. delle antenne radar.

Forse anche uno spray (o anche un materiale adesivo applicato sul parabrezza) può "fare qualcosa" (se esistono davvero tali spray, secondo quanto dite voi), ma immagino che qualsiasi ipotetico spray non potrà mai garantire le prestazioni di un vero vetro antiriflesso di alta qualità.

Tuttavia rimangono irrisolti i seguenti problemi, che sono non da poco:
1. bisogna smontare il parabrezza per mettere un opportuno vetro antiriflesso ?
2. Dove si trova un parabrezza antiriflesso di buona qualità e soprattutto quanto costa (sicuramente troppo....) ?
3. Si può sostituire tutto il cruscotto con uno nuovo di materiale meno riflettente ?
4. Come applicare sul cruscotto un materiale veramente opaco ?

Le prime 3 domande sono abbastanza "disperate", per ovvi motivi. La 4. invece si può prendere in considerazione.

Io propongo allora la seguente soluzione spicciola:
tenete in macchina una stoffa nera ed opaca e quando c'è il sole la stendete sul parabrezza per eliminare il riflesso e la togliete quando non vi serve più.

:D
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
wilhem275
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 867
Iscritto il: 23/10/2003, 16:53
Località: Genova e Padova (Italia, EU)

Messaggio da wilhem275 » 10/06/2005, 19:43

Cmq sugli spray l'ho sentita in giro... ma mi convinceva poco come idea. Il fatto che nessuno qui ne abbia sentito parlare mi porta ad escludere la loro esistenza! :lol:
Ich liebe Berlin! :D :ok :ok :ok

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti