Prostituzione e multe

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

incavolato nero
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 24/03/2011, 13:22
Nome: Canossi

Re: Prostituzione e multe

Messaggio da incavolato nero » 24/03/2011, 13:38

AIUTOOOO....!!!!!!!!

500 euro di multa (cinquecentoeuro).. ma siamo fuori..??

vi spiego.... ho sbagliato una rotonda ... sono finito in una strada chiusa.... alle 22.30 vedo una ragazza BEN vestita camminare velocemente verso la rotonda da cui sono arrivato.... le chiedo informazioni per la strada principale e me la indica dicendomi che anche lei ci stà andando.... cosa faccio secondo voi..?? è Italiana.... carina.... non è vestita in modo provocante.... le do un passaggio..... 400 metri e arriva la polizia locale.... mi ferma con le luci e mi chiede i documenti.... nel dubbio mi fanno l'etilometro e controllano le gomme.... (pazzesco)

morale.... cinture ok...velocità ok....gomme ok... fiato ok... luci e documenti ok.... mi dicono che non ho commesso alcun reato ma mi staccano una multa di 500 euro perchè avevo in macchina una "meretrice di loro conoscenza".....!!!!

adesso..... sono solo 14 ore che questa cosa è successa e sono sempre più incavolato....
mi date una mano....????

cosa posso fare...???

a monte che secondo me ognuno è libero di fare ciò che vuole se non disturba o offende gli altri..... ma nel mio caso mi sento veramente in una posizione che definire assurda è poco.... e per fortuna che l'auto non è intestata a me altrimenti "ci poteva stare la confisca del mezzo".... sempre detto a voce....
io per iscritto ho contestato la multa descrivendo la natura del trasporto e ho dichiazrato di voler fare ricorso....

ma non saprei da che parte iniziare....

AIUTOOOOOOOO

grazie

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: Prostituzione e multe

Messaggio da ANVU » 31/03/2011, 17:57

A chiusura di tutta la discussione, vogliamo solo sottolineare come molti comuni hanno istituito divieti di sosta e fermata (quindi anche fermarsi a chiedere un'informazione comporta una sanzione), e che è possibile sanzionare il divieto anche senza la contestazione immediata (magari perchè il veicolo si è allontanato a velocità).
Alcuni comuni hanno istituito il divieto con le sanzioni previste dal Codice della Strada (quindi 39 euro) per il divieto di fermata. Altri, invece, ai sensi dell'art. 54 del TUEL (D.Lgs. 267/00), hanno fatto un'ordinanza che vieta la sosta per "prostituzione" con sanzioni molto elevate. Dipende, quindi, dal singolo Ente.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Popi
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 11/05/2011, 21:55
Nome: Pietro

Re: Prostituzione e multe

Messaggio da Popi » 11/05/2011, 22:13

Ciao a tutti, scusate se mi intrometto, è la prima volta che scrivo, e spero di averlo fatto nel posto giusto...
Ho un problema, ho fatto una cazzata, sono andato per la prima volta con una prostituta(esperienza pessima!!), e quando ho finito al momento di riaccompagnarla ho incrociato una macchina dei Carabinieri che stava controllando un altra prostituta, a quel punto sono andato dritto, ma sono sicuro che loro mi hanno visto, e hanno visto che ero a bordo con una prostituta, cmq non mi hanno fermato, così volevo chiedere a qualcuno se era possibile che prendendomi il numero di targa, mi recapitassero una multa a casa, volevo insomma capire se è una cosa che possono fare??? sono terrorizzato!!!!! :eh

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: Prostituzione e multe

Messaggio da ANVU » 16/05/2011, 5:30

Si ribadisce quanto contenuto nella risposta precedente. E' possibile prendere la targa ed inviare il verbale a casa se ricorrono i casi di cui al comma 1 bis dell'art. 201 del Codice della Strada.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

roaddriver
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 19/06/2011, 12:49
Nome: Francesco

Re: Prostituzione e multe

Messaggio da roaddriver » 19/06/2011, 13:40

Salve, premesso che è la prima volta che faccio quanto di seguito descritto,ho un terribile dubbio che mi assilla :eh .
A Genova, dove nel 2010 era entrata in vigore un'ordinanza antiprostituzione basata sul pacchetto sicurezza contestato dalla corte costituzionale nel 2011 ,tempo fa ho commesso una grossa sciocchezza facendo salire in macchina una prostituta . Mi sono pentito e da subito sentito in colpa , tanto è vero che ci ho ripensato e non ho nemmeno consumato : dopo un giro di isolato la ho lasciata scendere, scusandomi pure(lei la grana l'ha voluta lo stesso). Non mi ha fermato nessun agente di pubblica sicurezza e non mi pare che ci fose alcuna macchina appostata, tuttavia mi sono caricato di paranoie e il giorno dopo, tornando di giorno sul posto, mi sono accorto che c'era una telecamera di sicurezza del "comune assessorato alla sicurezza" che può avermi inquadrato la macchina(credo che il punto in cui ho accostato non sia visibile ma il dubbio resta)al momento in cui lei saliva.
Il miei dubbi sono:
-se con la targa presa con una telecamera fissa si possono inviare un verbale a casa del proprietario del veicolo (non è mio!!!), visto che non ho commesso alcuna infrazione al codice della strada (comma 1 bis dell'art. 201 ,per farla salire mi sono inserito all'interno delle apposite strisce per parcheggi con macchine feme davanti e dietro).
-se, a pescindere dal mio caso specifico, un verbale di contestazione basato sul art. 54 del TUEL (D.Lgs. 267/00) o sul pacchetto sicurezza, può essere inviato a casa senza che al conducente venga contestato direttamente il fatto sul luogo e senza che questo venga comunque identificato con dei documenti.
-se una persona accosta senza creare pericolo o intralcio, e parla, oppure fa salire una prostituta, si fanno un giro senza femati da agenti di pubblica sicurezza, e quindi si lasciano senza essere fermati a un posto di blocco: è possibile che arrivi qualche contestazione di infrazione via posta senza avere prima delle avvisaglie?...insomma non si sta parlando di un autovelox.

Non è per i soldi , ma per lo sputtanamento, per la violazione delle privacy, per la pofonda crisi d'ansia in cui sono sceso , ma è soprattutto per il dolore ai famigliari che ne conseguirebbe. Mi pare di ricordare che ci sia gente che qualche anno fa s'è ammazzata per un verbale inviato a casa; non mi stupisce anche se non è il mio caso.

Errori alle volta nella vita se ne fanno , l'importante è riconoscerli e non ricommetteli.
AIUTOOO!!!
Grazie

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: Prostituzione e multe

Messaggio da ANVU » 19/06/2011, 17:48

Ai sensi delle modifiche apportate dalla Legge 120/2010, l'uso delle telecamere è stato esteso anche al controllo degli accessi non autorizzati ad aree pedonali e centri storici e della circolazione sulle strade riservate. Inoltre, mediante apparecchiature o dispositivi omologati potranno essere rilevate anche le violazioni relative alla velocità pericolosa, alla guida contromano, all'uso del casco protettivo, al trasporto sui mezzi a due ruote e alla circolazione con veicoli sottoposti a fermo o sequestro amministrativo.
Secondo il Provvedimento del Garante della Privacy dell' 8 aprile 2010:

"5.3. Utilizzo di dispositivi elettronici per la rilevazione di violazioni al Codice della strada
Gli impianti elettronici di rilevamento automatizzato delle infrazioni, utilizzati per documentare la violazione delle disposizioni in materia di circolazione stradale, analogamente all'utilizzo di sistemi di videosorveglianza, comportano un trattamento di dati personali.

5.3.1. L'utilizzo di tali sistemi è quindi lecito se sono raccolti solo dati pertinenti e non eccedenti per il perseguimento delle finalità istituzionali del titolare, delimitando a tal fine la dislocazione e l'angolo visuale delle riprese in modo da non raccogliere immagini non pertinenti o inutilmente dettagliate. In conformità alla prassi ed al quadro normativo di settore riguardante talune violazioni del Codice della strada(18), il Garante prescrive quanto segue:

a) gli impianti elettronici di rilevamento devono circoscrivere la conservazione dei dati alfanumerici contenuti nelle targhe automobilistiche ai soli casi in cui risultino non rispettate le disposizioni in materia di circolazione stradale;

b) le risultanze fotografiche o le riprese video possono individuare unicamente gli elementi previsti dalla normativa di settore per la predisposizione del verbale di accertamento delle violazioni (es., ai sensi dell'art. 383 del d.P.R. n. 495/1992, il tipo di veicolo, il giorno, l'ora e il luogo nei quali la violazione è avvenuta); deve essere effettuata una ripresa del veicolo che non comprenda o, in via subordinata, mascheri, per quanto possibile, la porzione delle risultanze video/fotografiche riguardanti soggetti non coinvolti nell'accertamento amministrativo (es., pedoni, altri utenti della strada);

c) le risultanze fotografiche o le riprese video rilevate devono essere utilizzate solo per accertare le violazioni delle disposizioni in materia di circolazione stradale anche in fase di contestazione, ferma restando la loro accessibilità da parte degli aventi diritto;

d) le immagini devono essere conservate per il periodo di tempo strettamente necessario in riferimento alla contestazione, all'eventuale applicazione di una sanzione e alla definizione del possibile contenzioso in conformità alla normativa di settore(19), fatte salve eventuali esigenze di ulteriore conservazione derivanti da una specifica richiesta investigativa dell'autorità giudiziaria o di polizia giudiziaria;

e) le fotografie o le immagini che costituiscono fonte di prova per le violazioni contestate non devono essere inviate d'ufficio al domicilio dell'intestatario del veicolo unitamente al verbale di contestazione, ferma restando la loro accessibilità agli aventi diritto;

f) in considerazione del legittimo interesse dell'intestatario del veicolo di verificare l'autore della violazione e, pertanto, di ottenere dalla competente autorità ogni elemento a tal fine utile, la visione della documentazione video-fotografica deve essere resa disponibile a richiesta del destinatario del verbale; al momento dell'accesso, dovranno essere opportunamente oscurati o resi comunque non riconoscibili i passeggeri presenti a bordo del veicolo.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

roaddriver
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 19/06/2011, 12:49
Nome: Francesco

Re: Prostituzione e multe

Messaggio da roaddriver » 22/06/2011, 7:10

Buongiorno ANVU,
Vi ringrazio facendoVi i complimenti per la vostra previsione e solerzia; la risposta è stata chiara. :ok
Un ltimo chiarimento: ma le telecamere utilizzate per finalità di sicurezza urbana secondo il Dec. Min .Int.3/8/2008, possono essere utilizzate anche per il monitoraggio vecolare oppure le loro finalità ed uso sono totalmente distinti? Per esempio , in base a quanto da voi indicato nella risposta de 16/5: per il rilevameno dei numeri di targa al fine del' elevazione del verbale possono essere utilizzate solo le telecamere per i rilevamento 1 bis dell'art. 201 + Legge 120/2010 quindi per i codice della strada ; sembra che negli altri casi di sanzini amministrative(sicurezza urbana) ci debba essere la contestazione diretta (ovviamente per tutto quanto non è di rilevanza penale per il quale ovviamente subentrano altri modus operandi).
E' vero quanto da me asserito?

Grazie. Cordiali Saluti

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: Prostituzione e multe

Messaggio da ANVU » 23/06/2011, 15:46

In effetti le telecamere utilizzate per i Varchi elettronici delle ZTL devono essere omologate ed ottenere l'autorizzazione da parte del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ed essere dedicate solo a questo scopo.
Non si possono utilizzare telecamere destinate ad altri obiettivi (videosorveglianza urbana, ecc.) come ha ripetuto anche il Garante della Privacy.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

DCmagic
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 4
Iscritto il: 28/04/2013, 0:34
Nome: Ciro

Re: Prostituzione e multe

Messaggio da DCmagic » 28/04/2013, 0:43

Salve a tutti,

ho una domanda che mi tiene un po sulle spine. Ieri sono stato fermato in macchina con una prostituta. Da premettere che : 1) era la mia prima volta, 2) eravamo appena arrivati nel luogo appartato, quindi eravamo perfettamente vestiti ancora. In quell'istante è arrivata una pattuglia dei carabinieri che hanno controllato tutto, ducumenti dell'auto e patente e documenti della prostituta. Poi hanno annotato tutti i dati su un loro modulo e mi hanno fatto andare via dicendo che la prossima volta il rischio sarebbe stato nel penale. Vi chiedo : cosa può capitare? è una semplice annotazione loro o mi dovrò aspettare qualcosa? In ogni caso questa mi servirà proprio da lezione :) . Saluti a tutti...Ciro

Avatar utente
ciccio1987
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 3225
Iscritto il: 06/01/2009, 12:43
Nome: Francesco
Località: BAT Provincia

Re: Prostituzione e multe

Messaggio da ciccio1987 » 28/04/2013, 11:03

Ciro :welcome: .
Per favore posta il tuo messaggio a questo link [Prostitute...] Quando si incappa in una multa? , questo nel frattempo lo blocco dato che ormai è molto vecchio :wink: .
Errare humanum est, perseverare autem diabolicum

Boia chi molla

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 7 ospiti