Quanti Km per un diesel ????

Scrivete qui se avete un dubbio, una domanda, un problema non riguardante le altre categorie presenti sul forum.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Avatar utente
Fustino83
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1629
Iscritto il: 19/02/2006, 16:58
Località: Genova

Quanti Km per un diesel ????

Messaggio da Fustino83 » 01/04/2006, 11:09

Domanda molto veloce:
quanti chilometri bisognerebbe fare in un anno per rendere conveniente un diesel rispetto il benzina ???

C'è in ballo una :beer con un amico !!!
Salud - Daniele

Immagine

vagabondo83
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 134
Iscritto il: 04/09/2005, 13:32
Località: Sardegna

Messaggio da vagabondo83 » 01/04/2006, 14:06

dipende dalla cilindrata. per i piccoli diesel non meno di 25.000 km annui.

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Messaggio da Jak » 01/04/2006, 15:46

Ora che la nafta costicchia, e che i prezzi dei benzina sono spesso abbastanza convenioenti, il "punto di pareggio" si è un po' alzato.

Ma non bisogna considerare solo il mero costo del carburante, ma anche degli interventi, sempre più cari su una diesel turbo. Ma anche che, da non sottovalutare affatto, le ultime diesel hanno motori molto spinti e poco affidabili, rispetto anche a solo 4 o 5 anni fa . I piccoli diesel li prenderei in considerazione proprio solo se rimane l'unica possibilità, per il resto un buon 1.2 benzina diventa imbattibile come praticità e costi di esercizio (attenzione che i 1.4 anche solo su una Punto non è più tanto vantaggioso, essendosi alzati a dismisura i pesi delle vetture, i consumi si sono alzati proprzionalmente).

Dalle tabelle delle varie riviste il punto di pareggio è molto variabile a seconda della categoria di auto, nelle medio-piccole è in relatà molto alto, spesso superiore ai 30.000km/annui ed a volte non c'è affatto (ricordo quando presi la Punto, nel 2000 che la versione a nafta era il 1.9JTD che, secondo una complicata tabella del Quattroruote, non era MAI conveniente, nemmeno oltre i 50.000km/anno!!!).

Andando su con la categoria e la cilindrata di riferimento le cose cambiano: nella fascia che và dai 1.9 ai 2.2 si abbassa parecchio (bisogna vedere in rapporto il costo dell'assicurazione), in molti casi si attesta fra i 20.000 ed i 25.000km/anno.

Avatar utente
Fustino83
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1629
Iscritto il: 19/02/2006, 16:58
Località: Genova

Messaggio da Fustino83 » 01/04/2006, 16:22

Ringrazio per le risposte.
Anche perchè ho vinto io la sfida che dicevo sui 30000. :ok
Berrò in vostro onore :beer :beer :beer
Salud - Daniele

Immagine

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 03/04/2006, 9:43

In pratica tra breve converrà prendere un benzina rispetto al diesel e la benzina tornerà ad andare più rispetto al diesel :x :grr

Sto pensando ultimamente sempre puù di trasformare la mia Punto II del 2000 a GPL... :grr
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
wilhem275
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 867
Iscritto il: 23/10/2003, 16:53
Località: Genova e Padova (Italia, EU)

Messaggio da wilhem275 » 03/04/2006, 14:43

Fra:

- costo maggiore del nuovo (e dell'usato)
- costo del gasolio ormai molto alto
- molto maggiori costi di manutenzione ordinaria ed extra (se parte una turbina son dolori)
- maggiore peso dell'auto, con conseguenze per freni e sospensioni


In pratica, nell'assoluto, considerati questi parametri la soglia oscilla fra i 20k e i 30k km/anno, ma sempre più si sta spostando prepotentemente verso i 30.

Bisogna considare anche la svalutazione minore per un diesel: quindi conta anche quanto si intende tenere l'auto. Verso i 6-8 anni B e D finiscono in pari quanto a valore residuo, ma già dopo 3-4 anni la differenza si assottiglia sensibilmente.

Personalmente, mettendo in conto, per me che ci tengo, il maggior piacere di guida di un bel benzina, posso chiudere un occhio su alcuni aspetti della svalutazione :wink:
Ich liebe Berlin! :D :ok :ok :ok

Avatar utente
Fustino83
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1629
Iscritto il: 19/02/2006, 16:58
Località: Genova

Messaggio da Fustino83 » 03/04/2006, 19:17

Personalmente, mettendo in conto, per me che ci tengo, il maggior piacere di guida di un bel benzina, posso chiudere un occhio su alcuni aspetti della svalutazione
Io ho avuto sempre auto benzina o meglio la mia famiglia visto che ho la patente da soli 4 anni :arros . Ma quale è la differenza nella guida con un diesel che dicevi wilhem :???
Salud - Daniele

Immagine

Avatar utente
wilhem275
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 867
Iscritto il: 23/10/2003, 16:53
Località: Genova e Padova (Italia, EU)

Messaggio da wilhem275 » 03/04/2006, 20:33

Beh io non ce l'ho da nemmeno 4 mesi :D

Io del diesel sopporto poco la ruvidità, e il fatto che elargisca grandi dosi di coppia ad un certo regime e poi crolli senza dare nemmeno un po' d'allungo.

Chiaro che man mano che lo sviluppo procede si cerca di attenuare queste caratteristiche, ma la differenza resta. Certo molti preferiscono il diesel volutamente, proprio per la coppia in basso e la maggiore elasticità, che si rendono comode col sempre maggiore peso delle auto e il traffico crescente.

Infatti i benzina stanno cercando di spostare in basso la coppia. L'optimus è turbizzare sempre più i benzina, o seguire la via di Mercedes col compressore (veramente piacevole e comodo da guidare, ho scoperto ieri).
Ich liebe Berlin! :D :ok :ok :ok

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti