Regole circolazione in rotatorie

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Terzo
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 6
Iscritto il: 25/12/2003, 0:42

Messaggio da Terzo » 22/01/2004, 17:57

Vorrei poi tornare un altro dettaglio. Gia' nell'altra discussione viewtopic.php?t=529

si era chiesto il perché di una terminologia di "svolta a destra" e soprattutto di "svolta a sinistra" quando ci si immette in una rotonda.

Una volta che ci si immette in una tipica rotonda , quelle a piu' corsie o comunque tali da consentire la circolazione fino a che l'automobilista abbia "deciso" di uscire alla uscita giusta , la circolazione diventa a mio parere "a rotatoria per file parallele" e non si puo' piu' parlare di svolta a sinistra o a destra ma di entrata , di uscita e di circolazione in rotatoria.

Anche la seguente citazione del codice :

3. Il passaggio da una corsia all'altra è consentito, previa la necessaria segnalazione, soltanto quando si debba raggiungere la prima corsia di destra per svoltare a destra, o l'ultima corsia di sinistra per svoltare a sinistra, ovvero per effettuare una riduzione di velocità o una volontaria sospensione della marcia al margine della carreggiata, quando ciò non sia vietato. I conducenti che si trovano nella prima corsia di destra possono, inoltre, spostarsi da detta corsia quando devono superare un veicolo senza motore o comunque assai lento, sempre previa la necessaria segnalazione.

e' chiaramente difficilmente attribuibile ad una rotonda. "Svoltare a destra" in rotonda sarebbe uscire dalla rotonda e quindi va bene spostarsi sulla corsia "esterna". "Svoltare a sinistra" non ha proprio senso e per spostarsi nelle corsie "interne" della rotonda non e' certo necessario ne' sufficiente il voler voltare a sinistra prima di immettersi nella rotonda. E secondo la mia domanda dellintervento precedente non e' nemmeno obbligatorio spostarsi nella corsia interna se uno voleva "svoltare a sinistra"
Vorrei ricordare che non e' obbligatorio ne' "previsto" da nessun codice della strada che un conducente debba sapere dove
vuole andare in partenza

L'unica regola che dovrebbe emergere nelle indicazioni del codice per la circolazione nelle rotatorie dovrebbe essere
la consapevolezza che e' meglio immettersi nella corsia consentita piu' conveniente se si ha gia' idea di dove si vorra' svoltare dopo , con lo scopo di effettuare meno cambi corsia possibili e per dare meno intralcio alla circolazione.

inge_77
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 134
Iscritto il: 05/07/2003, 18:20
Località: Pescia

Certo

Messaggio da inge_77 » 22/01/2004, 20:36

Certo che non si può parlare di svolta a sinistra nella rotonda.

Infatti potremmo idealizzare la rotonda come una strada diritta con tante diramazioni sul lato destro.

Anche la tua ultima affermazione è vera però attenendosi alla lettera al seguente articolo si ha:
Art.143 Posizione dei veicoli sulla carreggiata.

1. I veicoli devono circolare sulla parte destra della carreggiata e in prossimità del margine destro della medesima, anche quando la strada è libera.

2. I veicoli sprovvisti di motore e gli animali devono essere tenuti il più vicino possibile al margine destro della carreggiata.

3. La disposizione del comma 2 si applica anche agli altri veicoli quando si incrociano ovvero percorrono una curva o un raccordo convesso, a meno che circolino su strade a due carreggiate separate o su una carreggiata ad almeno due corsie per ogni senso di marcia o su una carreggiata a senso unico di circolazione.

...omissis...

5. Salvo diversa segnalazione, quando una carreggiata è a due o più corsie per senso di marcia, si deve percorrere la corsia più libera a destra; la corsia o le corsie di sinistra sono riservate al sorpasso.

...omissis...


7. All'interno dei centri abitati, salvo diversa segnalazione, quando una carreggiata è a due o più corsie per senso di marcia, si deve percorrere la corsia libera più a destra; la corsia o le corsie di sinistra sono riservate al sorpasso. Tuttavia i conducenti, qualunque sia l'intensità del traffico, possono impegnare la corsia più opportuna in relazione alla direzione che essi intendono prendere alla successiva intersezione; i conducenti stessi non possono peraltro cambiare corsia se non per predisporsi a svoltare a destra o a sinistra, o per fermarsi, in conformità delle norme che regolano queste manovre, ovvero per effettuare la manovra di sorpasso che in tale ipotesi è consentita anche a destra.


...omissis.

Art.144 Circolazione dei veicoli per file parallele.


1. La circolazione per file parallele è ammessa nelle carreggiate ad almeno due corsie per ogni senso di marcia, quando la densità del traffico è tale che i veicoli occupano tutta la parte della carreggiata riservata al loro senso di marcia e si muovono ad una velocità condizionata da quella dei veicoli che precedono, ovvero in tutti i casi in cui gli agenti del traffico la autorizzano. È ammessa, altresì, lungo il tronco stradale adducente a una intersezione controllata da segnali luminosi o manuali; in tal caso, al segnale di via libera, essa deve continuare anche nell'area di manovra dell'intersezione stessa.


2. Nella circolazione per file parallele è consentito ai conducenti di veicoli, esclusi i veicoli non a motore ed i ciclomotori, di non mantenersi presso il margine della carreggiata, pur rimanendo in ogni caso nella corsia prescelta.

3. Il passaggio da una corsia all'altra è consentito, previa la necessaria segnalazione, soltanto quando si debba raggiungere la prima corsia di destra per svoltare a destra, o l'ultima corsia di sinistra per svoltare a sinistra, ovvero per effettuare una riduzione di velocità o una volontaria sospensione della marcia al margine della carreggiata, quando ciò non sia vietato. I conducenti che si trovano nella prima corsia di destra possono, inoltre, spostarsi da detta corsia quando devono superare un veicolo senza motore o comunque assai lento, sempre previa la necessaria segnalazione.

4. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da lire 60.600 a lire 242.400.
Attenzione all'art.143 comma 7
All'interno dei centri urbani...omissis...i conducenti stessi non possono peraltro cambiare corsia se non per predisporsi a svoltare a destra o a sinistra, o per fermarsi, in conformità delle norme che regolano queste manovre, ovvero per effettuare la manovra di sorpasso che in tale ipotesi è consentita anche a destra.
Di conseguenza non si può scegliere di stare sulla corsia di sinistra deliberatamente in quanto non è una svolta a sinistra.

Terzo
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 6
Iscritto il: 25/12/2003, 0:42

Messaggio da Terzo » 22/01/2004, 23:25

Quindi le corsie interne si potrebbero usare solo per fare sorpassi ?
In rotonda poi , dove la marcia e' per file parallele ?
Potrebbe avere un senso.
Se si puo' sorpassare sia a destra che a sinistra , con lo scopo di incalarsi opportunamente per svoltare al meglio , allora avrebbe senso credo.

Oppure , se non si trattasse di sorpassi ma di semplici cambi di corsia , togliendo la limitazione del cambio corsia solo finalizzato alla svolta a sinistra o destra o per fermarsi ("i conducenti stessi non possono peraltro cambiare corsia se non per predisporsi a svoltare a destra o a sinistra, o per fermarsi") la cosa assumerebbe un senso anche in questo caso , cioe' che il cambio corsia per esempio da esterna a centrale sarebbe consentito perché piu' opportuno per poi svoltare ritornare sull'esterna molto piu' avanti e intralciare meno la circolazione.

Comunque mi sembra strano che nessuno abbia indicazioni precise e riferimenti precisi perché io avevo visto qualche mese fa circolare a Parma molti brochures che avevano lo scopo di spiegare alla cittadinanza come si circola nelle rotonde , anche a causa dell'aumento vertiginoso delle stesse in citta' e provincia.
Purtroppo non ero riuscito ad esaminare il contenuto del volantino.

Terzo
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 6
Iscritto il: 25/12/2003, 0:42

Messaggio da Terzo » 22/01/2004, 23:36

Quando inge_77 dice che viaggiando sulla corsia di destra si verrebbe a "schermare" l'ingresso dei veicoli in rotatoria , be' , diciamo che e' proprio lo scopo della rotatoria far incanalare i veicoli uno dopo l'altro al meglio e a seconda di dove devono andare.
Se non ci sono macchine circolanti in rotatoria talmente distanti da consentire l'ingresso dei veicoli dalle strade adiancenti , e' ovvio che i veicoli in ingresso non devono entrare , dando la precedenza come e' nella maggioranza dei casi ai veicoli circolanti in rotatoria.

Quotando inge_77 :
"Però viceversa è possibile che un veicolo che si trova a sinistra vada ad incrociare la traiettoria dei veicoli alla sua destra nel momento che cerca di uscire..."

Si , infatti , dovendo dare precedenza ai veicoli provenienti da destra e , in generale non potendo fare un cambio di corsia senza dare precedenza ai veicoli che gia' vi circolino , i veicoli che si trovano nelle corsie centrali non possono incrociare la traiettoria dei veicoli alla loro destra nel tentativo di uscire ma devono appunto continuare a circolare in rotatoria fino a che non possano farlo.

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 23/01/2004, 20:09

In poche parole se ste rotatorie non le facevano era meglio per tutti!! :D :P :D :P
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Raptor6
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 86
Iscritto il: 07/01/2004, 17:20
Località: Torino

Messaggio da Raptor6 » 23/01/2004, 21:31

Chiedo una cosa anch'io: le frecce come si usano in rotatoria??? Devo accenderla prima di immettermi?? Se si quale? E quando sono dentro la lascio spenta o accesa???
Saluti...
Buona serata a tutti

Avatar utente
Massy
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2222
Iscritto il: 15/12/2002, 4:20
Località: Lazio
Contatta:

Messaggio da Massy » 24/01/2004, 1:11

Allora. Questo problema ogni tanto "esce fuori" per il semplice fatto che le rotatorie dovrebbero esser "monocorsia". Se ce n'è più di una il comportamento da adottare è abbastanza semplice: si guida a destra. PUNTO. Non si può MAI circolare al centro o a sinistra se la corsia di destra è libera.
E' permesso però circolare per file parallele se il traffico è intenso.
Chiaro che così facendo però ci si troverebbe nella necessità di cambiare due corsie minimo.

Per quanto riguarda la freccia è semplice: si mette prima della manovra e la si toglie a manovra conclusa. Quindi in teoria: prima di entrare -> freccia a destra. Entrato in rotatoria la togli; prima di uscire ->freccia a destra. Uscito la togli.

Uff che casino :roll:
Immagine § Informazioni mutui § Carte di Credito § Manie GraficheImmagine § Diari di viaggio

Quando inizierò a capire che sbaglio più di quanto possa immaginare starò meglio.

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 24/01/2004, 20:54


Uff che casino
Infatti... :gratgrat

:lol:
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 25/01/2004, 1:07

Il mio pensiero è:
se il traffico non è troppo intenso (e, magari, se gli automobilisti avessero buon senso) le rotatorie sono chiarmanete meglio di un semaforo.
Se c'è molto traffico, infondo, un semaforo permette rispetto ad una rotatoria una manovra più semplice: bisogna solo aspettare il verde, mentre in rotatoria si dovono avere mille occhi per effettuare tutti i cambi di corsia e le immissioni necessarie, sperando che non venga il "forsennato" che all'ultimo momento taglia la strada o ci passa a bruciapelo a folle velocità ....

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 25/01/2004, 11:00


mentre in rotatoria si dovono avere mille occhi per effettuare tutti i cambi di corsia e le immissioni necessarie, sperando che non venga il "forsennato" che all'ultimo momento taglia la strada o ci passa a bruciapelo a folle velocità ....
Verissimo!
Specie quando chi entra/esce dalla rotatoria nemmeno sa a chi deve dare la precendenza!! E ovviamente se la piglia tutta lui! :grr
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 2 ospiti