Ricorso sì o no?

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

M_Nicola
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 205
Iscritto il: 26/03/2015, 20:26
Nome: Nicola

Re: Ricorso sì o no?

Messaggio da M_Nicola » 08/04/2016, 17:38

brixia67 ha scritto:
M_Nicola ha scritto:Alla sua accensione si può attraversare solo se si è a ridosso dell'incrocio, infatti ha una durata minima di 4 secondi.
mi sono sempre posto una domanda....
ma siamo sicuri che una persona in 4 secondi riesca sempre a percepire il giallo e poi arrestare il veicolo in tempo?
calcolando che mediamente a quella velocità servono 30 mt.
Per me sono pochi...oltre a quello c'è anche il rischio di essere tamponati...
Servono CIRCA 30 metri se si va a 50km/h, cosa mai tollerata dal CDS che impone di rallentare ecc.
Non per mettere i puntini sulle i ma molto spesso il giallo dura molto di più di quattro secondi.

Comunque sia queste sono le regole, se non vogliamo incidenti o multe meglio esserne consapevoli e regolarsi :beer

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: Ricorso sì o no?

Messaggio da ANVU » 09/04/2016, 9:05

Corte di Cassazione sez. II civile Sentenza n. 27348 del 23 dicembre 2014
Attraversamento con luce semaforica rossa, apparecchiatura T-Red, durata della luce gialla, art. 41 C.d.S., interpretazione.
La durata della luce semaforica gialla non è un dato indicato nel codice della strada. L’art 41 C.d.S stabilisce al comma 2 che la luce semaforica gialla costituisce un segnale di preavviso di arresto, e al comma 10 si prevede che i veicoli, durante il periodo di accensione della luce gialla, non possono oltrepassare la striscia di arresto né l’area di intersezione, al pari di quanto disposto nel caso di luce semaforica rossa. Ma il secondo capoverso del comma 10 estrinseca anche un derivato del principio generale della circolazione stradale di cui all’art 140, ossia quello di adeguare il comportamento su strada in base alle circostanze del caso concreto avendo come obiettivo la salvaguardia della sicurezza stradale. Pertanto, continua il comma 10 dell’art 41 C.d.S, se al momento dell’accensione della luce gialla i veicoli si trovino così prossimi alla linea di arresto tanto da non poter più arrestare il veicolo in condizioni di sicurezza, devono procedere sollecitamente a sgombrare l’area di intersezione.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Puma72
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 273
Iscritto il: 08/09/2015, 9:15
Nome: Giacomo

Re: Ricorso sì o no?

Messaggio da Puma72 » 12/04/2016, 18:48

brixia67 ha scritto:
M_Nicola ha scritto:Alla sua accensione si può attraversare solo se si è a ridosso dell'incrocio, infatti ha una durata minima di 4 secondi.
mi sono sempre posto una domanda....
ma siamo sicuri che una persona in 4 secondi riesca sempre a percepire il giallo e poi arrestare il veicolo in tempo?
calcolando che mediamente a quella velocità servono 30 mt.
Per me sono pochi...oltre a quello c'è anche il rischio di essere tamponati...
Direi che hai centrato il punto. Porre durate del giallo così brevi significa letteralmente abusare degli automobilisti per fare cassa, e non darsi come obiettivo disciplinare correttamente il traffico.
Fermo restando l' obbligo di arrestarsi al giallo, non v'è dubbio che con il giallo così breve le macchinette incassano molto di più, e con esse i comuni. Dispiace dirlo, ma va detto.

GTturbo
Rank: Autista sicuro!
Rank: Autista sicuro!
Messaggi: 374
Iscritto il: 20/07/2011, 23:10
Nome: Amedeo

Re: Ricorso sì o no?

Messaggio da GTturbo » 14/04/2016, 21:23

brixia67 ha scritto:
M_Nicola ha scritto:Alla sua accensione si può attraversare solo se si è a ridosso dell'incrocio, infatti ha una durata minima di 4 secondi.
mi sono sempre posto una domanda....
ma siamo sicuri che una persona in 4 secondi riesca sempre a percepire il giallo e poi arrestare il veicolo in tempo?
Per fare un esempio la distanza minima di sicurezza che si deve tenere dal veicolo che precede si basa sul tempo di reazione di 1", valido per percepire quello che ci succede davanti e intervenire in base alla velocità tenuta, quattro sono tanti ( guardavo la lancetta dell' orologio e mi annoiavo), anche perché a 50 Km/h ( borderline) in un secondo si percorrono 14 metri ca, in quattro 56 ca, quanto può essere grande un incrocio ?

Avatar utente
Kunta Kinte
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 4038
Iscritto il: 24/02/2005, 16:36
Località: La patria delle olive all'Ascolana

Re: Ricorso sì o no?

Messaggio da Kunta Kinte » 14/04/2016, 23:02

Vittorio010 ha scritto:Questo l'ho capito, col giallo ci si dovrebbe fermare e siamo d'accordo.
Chiedevo cosa dice la normativa vigente sul fatto della foto.

Grazie
Da noi non abbiamo questo tipo di apparecchiature, ma se ricordo bene la norma la prima foto va fatta poco oltre la linea di arresto, a dimostrazione che si è passati con il rosso già in funzione.......la seconda foto viene scattata qualche secondo dopo per evidenziare che il veicolo ha continuato la marcia.

fare la prima foto PRIMA del semaforo non avrebbe senso....
Immagine

meglio fare una multa in meno che farne una sbagliata L.Ciccola

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: Ricorso sì o no?

Messaggio da ANVU » 17/04/2016, 16:55

Si Kunta, il principio è proprio quello. Dimostrare attraverso due immagini che il veicolo è transitato e non si è invece fermato, seppure tardivamente, sulla barra di arresto.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

glc_1912
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 95
Iscritto il: 07/11/2007, 17:51

Re: Ricorso sì o no?

Messaggio da glc_1912 » 18/04/2016, 8:38

Vittorio010 ha scritto:Si non ho molte scusanti.
In realtà mi sono messo in prima persona ma è successo a mia moglie, non a me, cambia poco.
Se devo essere sincero io credo che qualche appiglio per fare ricorso ci sarebbe anche.
La legge (correggetemi se sbaglio) dice che la prima foto deve essere scattata prima o a cavallo della linea di stop e la seconda mentre si occupa l'incrocio.
La prima fotografia è scattata palesemente dopo la linea di stop di un paio di metri, perciò volendo vedere sarebbe irregolare.
Detto questo pago la multa e basta, si poteva fermare prima.
A questo punto il mio quesito si trasforma in curiosità nel capire se questa multa è irregolare o meno.
Grazie per le risposte.
provo a ragionare all'opposto.

tu dici che la prima foto andrebbe scattata a cavallo della riga, ovvero quando la fotocellula ti rileva scatta. presenti il ricorso.
adesso mi metto nei panni dell'ipotetico giudice, leggo il tuo ricorso e guardo i documenti del photored, opportunamente tarato e verificato regolarmente, e la prima conclusione che mi verrebbe è: "se vai a 50 km/h (o comunque nel limite) la foto viene sicuramente a cavallo della riga, ma se vai più veloce (magari per "bruciare" il semaforo) ti prendo poco dopo. multa valida, ricorso respinto, avanti il prossimo".

a me sembra l'esito più probabile, sinceramente.

in aggiunta, vorrei sottolineare che a 50 km/h si percorrono circa 14 m/sec. se la foto è scattata un paio di metri oltre la riga, significa che il rosso era scattato da un'inezia, frazioni di secondo. ignoro il tempo di esposizione su cui vengono tarate le macchine fotografiche dei semafori, ma dovendo lavorare anche al buio non penso possano essere troppo rapidi.

tutto fa pensare, insomma, che il ricorso verrebbe respinto, perché la dinamica più credibile è che visto il giallo, tu (anzi, tua moglie) abbia accelerato per passare ugualmente.


leggo in rete, tuttavia, che diverse sentenze hanno stabilito che i canonici 4 secondi sono pochi, e che il tempo di giallo dovrebbe essere almeno il doppio. il che cambierebbe tutto, perché andando a 50 km/h a 56 m o meno dall'incrocio (ovvero la massima distanza a cui mi troverei dal semaforo per fare in tempo a passare) fermarsi sarebbe sicuramente più pericoloso che tirare dritto.

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10935
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: Ricorso sì o no?

Messaggio da ottobre_rosso » 18/04/2016, 10:09

glc_1912 ha scritto:

leggo in rete, tuttavia, che diverse sentenze hanno stabilito che i canonici 4 secondi sono pochi, e che il tempo di giallo dovrebbe essere almeno il doppio.
potresti citarrne qualcuna?
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

glc_1912
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 95
Iscritto il: 07/11/2007, 17:51

Re: Ricorso sì o no?

Messaggio da glc_1912 » 18/04/2016, 14:04

a trovarle...

ma poi magari mi confondo, od era una sentenza specifica per un caso particolare.
l'avevo letto diverso tempo fa, lo ricordo perché avevo preso anch'io una multa per il semaforo e, non ricordando assolutamente di aver commesso l'infrazione, avevo cercato un po' online.

era un giudice veneto che accolse un ricorso facendo riferimento a una relazione del ministero, o qualcosa così. nulla di ufficiale dunque. :gratgrat

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10935
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: Ricorso sì o no?

Messaggio da ottobre_rosso » 18/04/2016, 15:20

Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 26 ospiti