rimborso per incidente sul ghiaccio

Scrivete qui se avete un dubbio, una domanda, un problema non riguardante le altre categorie presenti sul forum.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
miking_it
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 4
Iscritto il: 17/01/2006, 3:59
Località: Bologna

rimborso per incidente sul ghiaccio

Messaggio da miking_it » 17/01/2006, 4:14

Stavo percorrendo la strada provinciale bolognese che collega Monzuno a Rioveggio. Due località montane del bolognese a circa 600 mt di altitudine.
Durante la mia discesa mi sono trovato davanti ad un intero tratto completamente ricoperto di ghiaccio. Ovviamente le gomme termiche non mi hanno aiutato a frenare l'autovettura. Per evitare di precipitare nel dirupo con la mia vettura ho puntato con decisione un gradino di granito e sono così riuscito a fermare la mia Bravo senza perlaltro riportare grossi danni.
Dopo circa 30 minuti dalla discesa è sopraggiunta un altro autmobilista che dopo un pericoloso zig-zag è riuscito miracolosamente a salvarsi dal precipizio e dalla collisione con la mia vettura.

Domanda: posso chiedere un rimborso per le miserabili condizioni del manto stradale? Come unico testimone ho il carrista del carroattrezzi. Sarebbe invece più difficile rintracciare l'altro automobilista ed il mezzo spartineve che è sopraggiunto in seguito.
Faccio notare che quella notte non vi sono state precipitazioni e pertanto la presenza di ghiaccio è solamente imputabile ad una mancanza di prevenzione (mezzi spargisali giunti in abbondante ritardo).

Un saluto ed un grazie,

Michele

Avatar utente
Kunta Kinte
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 4038
Iscritto il: 24/02/2005, 16:36
Località: La patria delle olive all'Ascolana

Messaggio da Kunta Kinte » 17/01/2006, 19:22

L'art 141 prescrive che si DEVE moderare la velocità in base alle condizioni di traffico.......visiblità....fattori atmosferici e condizioni della strada.

Diciamo che ti è andata bene.......qualora avessi arrecato danni a qualcuno saresti stato sanzionato e condannato al rimborso. :roll:

Ti faccio un esempio.......ti immetti in un senso unico.......guardi nella direzione di marcia da cui potrebbero provenire dei veicoli......parti e vieni urtato da un tizio che arriva contromano.........avrai il concorso di colpa......perchè non ti sei accertato che la strada fosse libera ANCHE dal senso vietato (condanne di tale tipo sono state già applicate da vari giudici). :gratgrat

Quindi se percorri una strada con il freddo DEVI prevedere che probabilmente troverai del ghiaccio e moderare la velocità per tempo.
..idem se piove...c'è nebbia..ecc...ecc.
Immagine

meglio fare una multa in meno che farne una sbagliata L.Ciccola

miking_it
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 4
Iscritto il: 17/01/2006, 3:59
Località: Bologna

Messaggio da miking_it » 18/01/2006, 0:37

Ciò che dici non può certo essere valido per quelle condizioni di ghiaccio in quanto l'autovettura non era in grado di mantenersi ferma nemmeno da ferma. Non camminavo nemmeno a piedi.
Non credo quindi che questa legge possa venire applicata, anche perchè la mia velocità non poteva essere moderata più di quanto avessi già fatto.
Al massimo puoi dirmi che la legge non prevede questi casi limiti. Di certo non si può confondere una normale situazione di ghiaccio con le condizioni in cui mi sono trovato.
Alla guida non sono nè un irresponsabile e nè un superficiale.

Su una cosa concordo. Mi è andata fatta molto bene. Non parlo delle collisioni con le altro autovetture quanto piuttosto alla possibilità di finire in un burrone.

Sono convinto che le amministrazioni debbano garantire minimi livelli di sicurezza o altrimenti avvisare dell'assenza di una adeguata manutenzione. Altrimenti anche nel caso in cui un'autovettura finisse in una profonda buca si potrebbe dire che l'automobilista non ha adeguato la velocità alle condizioni della strada. Il che francamente mi pare ridicolo.

Avatar utente
Kunta Kinte
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 4038
Iscritto il: 24/02/2005, 16:36
Località: La patria delle olive all'Ascolana

Messaggio da Kunta Kinte » 18/01/2006, 8:56

miking_it ha scritto:Alla guida non sono nè un irresponsabile e nè un superficiale.
questo non l'ho detto e neppure pensato.
Sono convinto che le amministrazioni debbano garantire minimi livelli di sicurezza o altrimenti avvisare dell'assenza di una adeguata manutenzione. Altrimenti anche nel caso in cui un'autovettura finisse in una profonda buca si potrebbe dire che l'automobilista non ha adeguato la velocità alle condizioni della strada. Il che francamente mi pare ridicolo.
Su questo hai ragione ma, con le leggi attuali, ogni 4 persone che vanno in pensione se ne può sostituire UNA.........evidentemente chi legifera pensa che tutti i lavori si facciano tramite computer magari da casa.
Quindi gli operai che avrebbero dovuto, come giustamente chiedi, spargere sale o mettere i cartelli di avviso, probabilmente erano impegnati da tutt'altra parte per lo stesso problema.

Non molto tempo fa si avevano delle squadre per ogni porzione di territorio.........con la riduzione di personale tali squadre, sempre più rare, debbono intervenire su un territorio sempre più vasto con dilatazione a tempi incredibili per gli interventi.

Vero è che nessuno vieta di fare domanda per rimborso dei danni, alla provincia, comune o anas a secondo del proprietario della strada, al massimo avrai sprecato una raccomandata.

:ciao
Immagine

meglio fare una multa in meno che farne una sbagliata L.Ciccola

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Messaggio da Jak » 18/01/2006, 9:23

Come già suggerito dal buon Kunta, purtroppo, anche se a ragione, molte volte queste cose finiscono....per sfinimento del danneggiato...

Ne sentivo un servizio alla radio poco tempo fa, se il danno è ingente vale la pena di tentare, ma certi "ambienti" sembra giochino proprio a prendere in giro la gente, rimpallandola da un'uffico all'altro senza mai fornire risposte.

A volte, sentivo, se ne ha ragione, per poi vedere spuntare un cartello cn il limite dei 20km/h su tutto il tratto stradale, piuttosto che riparare le buche o organizzare qualche giro di spargisale.

Ti servirà costanza e tanta pazienza.

miking_it
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 4
Iscritto il: 17/01/2006, 3:59
Località: Bologna

Messaggio da miking_it » 18/01/2006, 18:42

Kunta Kinte™ ha scritto: questo non l'ho detto e neppure pensato.
Tranquillo :) era solo una mia precisazione e non certo una critica alla tua risposta. Di cui tra l'altro ti ringrazio :ciao

Ho già spedito una lettera all'assessore. Insisterò per venire ascoltato non tanto per il rimborso quanto piuttosto per risolvere questa situazione di pericolo. Spero di non dover usare quella lettera come atto di denuncia di una delle tante "tragedie evitabili".

Intanto ho scoperto che la Provincia di Perugia sta studiando alcuni soluzioni al problema:
http://www.provincia.perugia.it/Guide-t ... oc_cvt.htm

Spero vengano adottate soluzioni analoghe anche in altre provincie.

Ciao e grazie a tutti!

Avatar utente
Kunta Kinte
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 4038
Iscritto il: 24/02/2005, 16:36
Località: La patria delle olive all'Ascolana

Messaggio da Kunta Kinte » 18/01/2006, 21:27

Come comando abbiamo segnalato che a una curva, causa perdita della condotta idrica, con il freddo l'acqua ghiaccia e che la situazione è molto pericolosa in quanto gia 11 (UNDICI) veicoli sono finiti fuori strada nell'orto di una vecchietta che si è stufata di raccogliere paraurti e fanali rotti invece che ortaggi. :grr

Per ora.......... TUTTO TACE !! :ooh
Immagine

meglio fare una multa in meno che farne una sbagliata L.Ciccola

Avatar utente
chiara
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 11
Iscritto il: 15/04/2006, 1:19
Località: Ferrara

ciao

Messaggio da chiara » 18/04/2006, 17:01

mi è successa la stessa cosa sull'argine all'entrata del mio ristorante dove lavoro c'è una discesa con un cancello menomale4 che il cancello era chiuso la macchina non ha frenato per il ghiaccio e come ho detto se non c'era il cancello finivo diritta in po' ho distrutto sia il cancello che la macchina e quasi quasi se lo dicevo (perchè son stata zitta) me lo facevano anche pagare il cancello! e invece ci avrebbero dovuto mettere del sale cosa che non abbiamo fatto ne noi ne la società in cui lavoro.che pacco! :x
l'auto veloce correva...

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 21/04/2006, 0:46

Ho notato che su neve e ghiaccio, in discese ripide, non bastano talvolta neppure le catene (parlo della trazione posteriore) per garantire una sufficiente governabilità dell'auto, neppure procedendo a passo d'uomo !

E' opportuno pertanto frenare anche con il freno a mano, il che, dopo un po' di pratica, si rileva un trucco valido per migliorare la governabilità della macchina.

Ed ho anche constatato come le gomme invernali siano molto meglio di quelle per tutto l'anno (figuriamoci poi di quelle estive che di solito si montano...).

Purtroppo sono convinto che su uno strato compatto di ghiaccio ci sia molto poco da fare....

Forse l'unica cosa che servirebbe sono gli spikes, ovvero le gomme chiodate, che però sono proibite, o così mi dicono. Non so invece se e quanto servano le catene.

Per fortuna che a Roma il ghiaccio non c'è mai...

Dunque sul ghiaccio compatto cosa è meglio fare ? Mettere le catene ? Esistono ritrovati tecnologici più avanzati ? Oppure bisogna chiamare l'elicottero ?
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
Fustino83
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1629
Iscritto il: 19/02/2006, 16:58
Località: Genova

Messaggio da Fustino83 » 21/04/2006, 10:15

Per uno strato di giaccio vivo direi che sia le gomme da neve che a maggior ragione le altre non funzionano perchè scivolano, tranne le chiodate ovv. Le catene dovrebbero funzionare, essendo di metallo e belle spigolose dovrebbero rompere lo strato superficiale di giaccio e procurare un pò più grip.


Tanto per parlare :blabla : un amico di mio padre una volta raccontava che nei paesini della steppa russa (dove era andato pe lavoro), utilizzano in inverno i fiumi giacciati come autostrade, hanno Jeep con ruote enormi con dei chiodi di diversi cm e andavano a velocità anche superiori ai 150 Km/h. Ora non vi so dire il numero di morti l'anno però !!
Salud - Daniele

Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti