RITIRATA DALLA POLSTRADA FOLIGNATE LA PATENTE A CORDERO DI M

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
Kunta Kinte
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 4038
Iscritto il: 24/02/2005, 16:36
Località: La patria delle olive all'Ascolana

Messaggio da Kunta Kinte » 08/12/2005, 19:14

Jak ha scritto:...se poi si volesse andare a fondo alle "strane" questioni, più volte denunciate, di multe a bilancio e di strani giri di soldi per il noleggio degli attrezzi, si potrebbe scoprire che l'oggetto autovelox è, purtroppo, molte volte un "grosso giro di soldi" in tasche private.


Mi voglia scusare l'amico kunta per la divagazione fuori luogo, in un tema che però rimane scottante.
Questo è un discorso che, credo, non troverà mai fine.

Dico solo di essere FORTUNATO che nel mio comando abbiano scelto di prendere il telelaser invece che l'autovelox.

Il problema sta a monte (al Governo) e NON si ha interesse ad eliminarlo.
Basterebbe due righe di legge.........il comune X mette un limite di 30 o anche 50 Km su una strada diritta come un fuso e magari due corsie e ci piazza il velox ?..........ok.......vediamo se c'è un motivo VALIDO per tale limite (tipo numerosi incidenti per nebbia improvvisa...caduta massi eccc)........il motivo valido non esiste....... ok.......20.000 euro di sanzione da pagare con i soldi DEGLI AMMINISTRATORI.....un paio di mesi e risolveremmo il problema.
I problemi sono molti........ma se si ha la voglia..TUTTO si risolve.......ma io come agente non è che posso fare molto se dall'alto si pensa ad altro. :roll:
Immagine

meglio fare una multa in meno che farne una sbagliata L.Ciccola

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 08/12/2005, 19:30

Se però tu vedi sempre esattamente dove è l'autovelox, che motivo hai di non correre quando invece sai che l'autovelox non c'è ?
Uno vede l'autovelox e la pattuglia, frena di colpo, e poi riaccelera: manovra inutile e pericolosa.

Per obbligare tutti noi a rispettare i limiti ci vorrebbe, più che la sola vista di pattuglie, la certezza della pena. Se uno sa che superando il limite quasi sicuramente prende la multa allora andrà piano per forza. Questo però non accade.

Per cui si può dire che (in Italia) la repressione non c'è mai stata. Se la pattuglia e l'autovelox sono visibili è facile "evitarli", se sono nascosti "ti possono beccare". Se le multe arrivassero quasi ogni volta che si supera il limite, allora, ripeto, nessuno oltrepasserebbe i limiti, avendo infatti la certezza che se corre non può evitare la pena della multa e della sottrazione dei punti in nessun modo...

La patente a punti ha funzionato fino a quando la gente non si è resa conto che di fatto "in genere non ti beccano"...
(una differenza rispetto a prima comunque è rimasta)

Però io contesto in toto questa mentalità, ritengo che sia errato l'uso degli autovelox come strumento per ridurre la mortalità sulle (auto)strade e non approvo l'esistenza di un limite fisso di velocità in quanto (quasi) insensato ai fini della sicurezza.
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Messaggio da Jak » 12/12/2005, 10:32

alex_ander1979 ha scritto:Se però tu vedi sempre esattamente dove è l'autovelox, che motivo hai di non correre quando invece sai che l'autovelox non c'è ?
Uno vede l'autovelox e la pattuglia, frena di colpo, e poi riaccelera: manovra inutile e pericolosa.

Per obbligare tutti noi a rispettare i limiti ci vorrebbe, più che la sola vista di pattuglie, la certezza della pena. Se uno sa che superando il limite quasi sicuramente prende la multa allora andrà piano per forza. Questo però non accade.

Per cui si può dire che (in Italia) la repressione non c'è mai stata. Se la pattuglia e l'autovelox sono visibili è facile "evitarli", se sono nascosti "ti possono beccare". Se le multe arrivassero quasi ogni volta che si supera il limite, allora, ripeto, nessuno oltrepasserebbe i limiti, avendo infatti la certezza che se corre non può evitare la pena della multa e della sottrazione dei punti in nessun modo...

La patente a punti ha funzionato fino a quando la gente non si è resa conto che di fatto "in genere non ti beccano"...
(una differenza rispetto a prima comunque è rimasta)

Però io contesto in toto questa mentalità, ritengo che sia errato l'uso degli autovelox come strumento per ridurre la mortalità sulle (auto)strade e non approvo l'esistenza di un limite fisso di velocità in quanto (quasi) insensato ai fini della sicurezza.
.... Se la gente vede l'autovelox rallenta per tempo, ma se è nascosto, il 90% delle volte lo vede all'ultimo istante ed inchioda con relativo rischio. Ti assicuro che ho visto un'inciodata con strisciate nere e fumo nel bel mezzo della A1, all'altezza dell'autogril di Parma, che se non c'è scappato un mega-tamponamento è stato solo per "culo": La tradale stava piazzando in velox dietro al cartellone.

La gente si rende conto che "in genere non ti beccano" anche perchè vede pochissime pattuglie in giro.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 12 ospiti