Ritiro preventivo patente ed esito esame tossicologico

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
stef26011
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 17/12/2010, 11:36
Nome: sara

Ritiro preventivo patente ed esito esame tossicologico

Messaggio da stef26011 » 17/12/2010, 11:58

Mi è stata ritirata la patente in via preventiva per l'art.187.
Non è stato effettuato nessun test (tampone) per accertare lo stato ma sono stato nportato in ospedale per l'esame tossicologico delle urine.
La mia domanda è questa: quali sono i tempi di attesa sia per ricevere l'esito dell'esame che per avere notizie riguardo la mia patente?
Inoltre, senza un reale accertamento del fatto che fossi alla guida sotto effetto di sostanze (e non lo ero...) ed essendo stato fermato senza nessuna contravvenzione ma solo per un controllo è giusto che mi abbiano ritirato la patente?

Grazie x le risposte

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: Ritiro preventivo patente ed esito esame tossicologico

Messaggio da ANVU » 17/12/2010, 20:17

Lo prevede l'art. 187, comma 5 bis, introdotto dalla riforma del Codice della Strada del 2008. "5-bis. Qualora l'esito degli accertamenti di cui ai commi 3, 4 e 5 non sia immediatamente disponibile e gli accertamenti di cui al comma 2 abbiano dato esito positivo, se ricorrono fondati motivi per ritenere che il conducente si trovi in stato di alterazione psico-fisica dopo l'assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope, gli organi di polizia stradale possono disporre il ritiro della patente di guida fino all'esito degli accertamenti e, comunque, per un periodo non superiore a dieci giorni. Si applicano le disposizioni dell'articolo 216 in quanto compatibili. La patente ritirata e' depositata presso l'ufficio o il comando da cui dipende l'organo accertatore".

Quindi, il Verbale non può essere fatto proprio perchè non si sa se Lei sarà o meno positivo al test. Il ritiro della patente dura solo 10 giorni e comunque non oltre l'esito degli accertamenti.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11001
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: Ritiro preventivo patente ed esito esame tossicologico

Messaggio da ottobre_rosso » 17/12/2010, 23:09

c'è qualcosa che non quadra :gratgrat l'art. 187, comma 5 bis afferma

Qualora l'esito degli accertamenti di cui ai commi 3, 4 e 5 non sia immediatamente disponibile e gli accertamenti di cui al comma 2 abbiano dato esito positivo, se ricorrono...

quindi si intende che devono valere entrambe le condizioni affinchè ci sia la possibilità di ritirare la patente, ma nel caso specifico l'utente stef26011 non è stato sottoposto ad alcun controllo prima di essere portato in ospedale
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: Ritiro preventivo patente ed esito esame tossicologico

Messaggio da ANVU » 25/12/2010, 15:45

Il comma 2 bis, veramente, recita il contrario: "
Quando gli accertamenti di cui al comma 2 forniscono esito positivo ovvero quando si ha altrimenti ragionevole motivo di ritenere che il conducente del veicolo si trovi sotto l'effetto conseguente all'uso di sostanze stupefacenti o psicotrope, i conducenti, nel rispetto della riservatezza personale e senza pregiudizio per l'integrita' fisica, possono essere sottoposti ad accertamenti clinico-tossicologici e strumentali ovvero analitici su campioni di mucosa del cavo orale prelevati a cura di personale sanitario ausiliario delle forze di polizia."

Quindi, se gli accertamenti di cui al comma 2 (pre-test) OPPURE si ha ragionevole motivo (SINTOMATICO)... si invia al prelievo a cura di personale ausiliario sanitario!!!
Quindi se io operatore di polizia stradale RITENGO TRAMITE I SINTOMI che stai guidando sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, ti mando all'ospedale per il prelievo. La patente viene ritirata per 10 gg. fino all'esito degli accertamenti.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11001
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: Ritiro preventivo patente ed esito esame tossicologico

Messaggio da ottobre_rosso » 27/12/2010, 15:21

ANVU ha scritto:Il comma 2 bis, veramente, recita il contrario
il contrario di cosa? :gratgrat
ANVU ha scritto: Quindi se io operatore di polizia stradale RITENGO TRAMITE I SINTOMI che stai guidando sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, ti mando all'ospedale per il prelievo. La patente viene ritirata per 10 gg. fino all'esito degli accertamenti.
posso giustificare la prevenzione e, quindi, inviare la persona "sospetta" presso un ospedale per effettuare un check, ma il ritiro della patente basato esclusivamente su una valutazione soggettiva NO! (opinione personale :) )
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: Ritiro preventivo patente ed esito esame tossicologico

Messaggio da ANVU » 30/12/2010, 12:51

La procedura è questa. L'operatore di polizia stradale ritiene che il soggetto sia sotto l'effetto di sostanze stupefacenti e gli fa un pre-test ( 2. Al fine di acquisire elementi utili per motivare l'obbligo di sottoposizione agli accertamenti di
cui al comma 3, gli organi di Polizia stradale di cui all'articolo 12, commi 1 e 2, secondo le direttive fornite dal Ministero dell'interno, nel rispetto della riservatezza personale e senza pregiudizio per l'integrità fisica, possono sottoporre i conducenti ad accertamenti qualitativi non invasivi o a prove, anche attraverso apparecchi portatili. ) e quindi lo manda ad effettuare il check presso una struttura sanitaria. NEL FRATTEMPO e PER UN MASSIMO DI 10 GIORNI e comunque fino all'esito delle analisi, SI TRATTIENE LA PATENTE presso il Comando accertatore. E questo lo prevede l'art. 187, non ce lo inventiamo noi.

5-bis. Qualora l'esito degli accertamenti di cui ai commi 3, 4 e 5 non sia immediatamente
disponibile e gli accertamenti di cui al comma 2 abbiano dato esito positivo, se ricorrono
fondati motivi per ritenere che il conducente si trovi in stato di alterazione psico-fisica dopo
l'assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope, gli organi di polizia stradale possono
disporre il ritiro della patente di guida fino all'esito degli accertamenti e, comunque, per un
periodo non superiore a dieci giorni. Si applicano le disposizioni dell'articolo 216 in quanto
compatibili. La patente ritirata è depositata presso l'ufficio o il comando da cui dipende l'organo
accertatore
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11001
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: Ritiro preventivo patente ed esito esame tossicologico

Messaggio da ottobre_rosso » 30/12/2010, 13:41

ANVU ha scritto: E questo lo prevede l'art. 187, non ce lo inventiamo noi.
mai detto il contrario 8) , del resto la mia opinione precedente era riferita all'articolo in se', non all'operato delle Forze dell'Ordine.

Mi auguro che l'equivoco sia stato chiarito!
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti