[Rotatorie] Modalità di circolazione, Parla il Ministero

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Rotatorie] Modalità di circolazione, Parla il Ministero

Messaggio da ANVU » 02/06/2013, 12:28

Nel Codice le "rotatorie" non vengono mai citate espressamente. Esse sono un'"intersezione" a tutti gli effetti e come tale, in mancanza di diversa segnaletica verticale che stabilisca la precedenza, vale la regola universare della precedenza a destra. Quindi nelle rotatorie senza segnaletica, chi entra, venendo da destra rispetto a chi circola nella rotatoria, ha la precedenza. Su questo non si discute.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Rotatorie] Modalità di circolazione, Parla il Ministero

Messaggio da mariopagnanelli » 05/06/2013, 1:01

... e nessun commento a "come sono fatte" ?

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Rotatorie] Modalità di circolazione, Parla il Ministero

Messaggio da ANVU » 06/06/2013, 14:34

Non ci sono prescrizioni tecniche, in quanto per il Codice non ci sono, non sono proprio previste, al di fuori di quella circolare già citata.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Rotatorie] Modalità di circolazione, Parla il Ministero

Messaggio da mariopagnanelli » 09/06/2013, 1:10

Appunto.

Niente vieterebbe di farle meglio.

...e allora perchè no?


(... come anche i semafori .... ancora a periodo fisso... una vergogna incomprensibile !!!)

Leo David
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 06/01/2014, 10:45
Nome: Leo

Re: [Rotatorie] Modalità di circolazione, Parla il Ministero

Messaggio da Leo David » 06/01/2014, 10:56

Vorrei sapere se in una rotatoria dove si entra con una corsia, in uscita si deve uscire sempre con una corsia o si può avere anche una strada con 2 o più corsie ?

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Rotatorie] Modalità di circolazione, Parla il Ministero

Messaggio da mariopagnanelli » 16/01/2014, 0:56

(A LeoDavid non so rispondere...nell'attesa che intervenga chi sa...)


Ripensando...

le soluzioni possibili in realtà sono due ....

Se vogliamo che le rotonde a due corsie vengano usate correttamente, dicevo, sarebbe fondamentale che venissero disegnate meglio (uscite tangenziali , e non come sono fatte adesso...)
E questa sarebbe la soluzione migliore.

Soluzione di compromesso: lasciandole come sono fatte (e osservato l'alto numero di utenti che escono direttamente dalla corsia centrale... in base alla legge del massimo raggio di curvatura...)
cosa ne direste di spostare la LINEA DI ARRESTO per accedere all'anello in una posizione più avanzata rispetto all'attuale?
Ragionamento: (parafrasando il concetto di linguistica: "non è la regola che fa l'uso, ma è l'uso che fa la regola"...)
il comportamento di compromesso che mi sono rassegnato ad adottare è il seguente:
siccome SO GIA' che "probabilmente mi taglieranno la strada"...... entro piano... e limito la mia velocità in modo da non intersecare la traiettoria di tali "ipotetici" veicoli .
[nota: non so voi, ma entrando in una rotonda io non ho il tempo di vedere gli indicatori di direzione di chi si trova nell'anello interno... per non dire che spesso non vengono nemmeno usati...]
In pratica, "dò la precedenza" a chi mi taglierà la strada... sempre e comunque, a prescindere che ne abbia manifestato o meno l'intenzione.

Si potrebbe fare diventare questo tipo di comportamento la regola, semplicemente spostando la linea di arresto (dove dare precedenza). Dalla posizione attuale, alla periferia dell'anello, a una posizione più avanzata, immediatamente prima della traiettoria di uscita di cui parlavo.

Altro non sarebbe che un piccolo passo avanti nella storia della precedenza nelle rotonde:
- fase 1 (precedenza a destra) aveva la precedenza "chi entra"
- fase attuale (alla francese) ove segnalato, ha la precedenza "chi è dentro"
- proposta mia: ha la precedenza "chi esce".

Questo complica un po' le cose, perchè comporterebbe la prescrizione di un comportamento codificato:
entrare portandosi appena possibile nell'anello interno, per poi uscire direttamente da questo...
Adottare "di regola" la traiettoria dal raggio di curvatura più ampio...
occorrerebbe poi la modifica della tracciatura delle corsie: una linea continua obliqua che taglia la corsia esterna alla sinistra della traiettoria di chi entra , parallela alla linea di arresto modificata... spostare i cartelli "dare precedenza"...
Magari proverò a disegnarla che si capisce meglio...

Sembra complicato, ma invito tutti a pensarci con un po' di calma.
Non sarebbe altro che la formalizzazione di quello che facciamo già !

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Rotatorie] Modalità di circolazione, Parla il Ministero

Messaggio da mariopagnanelli » 17/01/2014, 14:58

Più ci ripenso, più i dubbi aumentano...

(Effettivamente, se dobbiamo applicare le regole che conosciamo, la soluzione migliore sono le uscite tangenziali...)

Invito tutti a una risposta sincera:
di notte, quando non c'è nessuno, spontaneamente senza pensarci...

quando attraversiamo una rotonda, che traiettoria seguiamo ?

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Rotatorie] Modalità di circolazione, Parla il Ministero

Messaggio da mariopagnanelli » 23/01/2014, 0:54

Ho trovato l'argomento "gemello" su quest'altro Forum, dove ho trovato il disegno adatto...

(magari la stessa cosa, spiegata con parole diverse...)

http://www.girareinmoto.it/index.php/la ... e-luscita/

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Rotatorie] Modalità di circolazione, Parla il Ministero

Messaggio da mariopagnanelli » 24/03/2014, 1:20

Una buona notizia.

Guardate qui:

https://maps.google....222988&t=h&z=19

(me l'hanno segnalato su questo Forum:
http://www.comuni.it...1067132#1067132 )

Vuol dire che i miei discorsi non sono così campati per aria...
ma qualcuno (competente) ci aveva già pensato.... e l'ha fatto !

(fare meglio... si puo !)

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Rotatorie] Modalità di circolazione, Parla il Ministero

Messaggio da mariopagnanelli » 24/03/2014, 1:26

Leo David ha scritto:Vorrei sapere se in una rotatoria dove si entra con una corsia, in uscita si deve uscire sempre con una corsia o si può avere anche una strada con 2 o più corsie ?

Se guardi la figura... (però siamo in America...) sembra proprio di sì.

Guardandola vedi come è tutto più ordinato , razionale e sicuro.

Sarebbe bellissimo se lo fossero tutte !

(magari non sarebbe bene il contrario (entrare con due corsie e uscire con una))
Ma pensaci un attimo: tutto quanto rende fluida l'uscita, e rallenta l'entrata
("prima " di entrare ! Non dopo !)
non fa altro che aumentare naturalmente le distanze di sicurezza, e di riflesso, la sicurezza stessa !


Per quanto ne so, non è proibito da nessuna parte avere più corsie a valle dell'anello.

All'interno.... se leggi questa discussione... ne è prevista una sola (anche se sappiamo che in realtà...)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti