[rottura testata] passat v6 2.5 tdi variant

Vi aiutiamo ad acquistare, in sicurezza, la vostra auto usata. Grazie ad Adiconsum chiariamo i diritti sulla Garanzia.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
pampa98
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 4
Iscritto il: 08/11/2010, 19:43
Nome: Alessandro

[rottura testata] passat v6 2.5 tdi variant

Messaggio da pampa98 » 09/11/2010, 0:12

Salve a tutti e complimenti per il sito!

Vorrei se possibile un aiuto per risolvere un problema relativo ad una Garanzia convenzionale ulteriore (e sapere se per caso il guasto occorso alla mia auto usata rientra o meno tra quelli garantiti dalla garanzia legale).
Ho acquistato nell'ottobre 2009 una passat v6 2.5 tdi variant 4 motion tiptronic del 2004 con 81500 km, motore audi BAU, da un concessionario ben noto on line che lavora in un paesino vicino a Brescia.
In primis: chiesi (tutto per scritto per email visto che abito lontano) se l'auto che aveva 81500 km doveva fare tagliandi "costosi" a 90000 km ed in particolare se fosse da fare la distribuzione che costa 1500 euro in quel motore. Mi si rispose che l'avrei dovuta fare a 120000 km come da istruzioni della casa madre.
Ho dovuto farla invece subito perchè l'auto aveva già 7 anni e la casa obbliga dopo il 5 anno al cambio.!!!!!!
Poi: hanno on line la garanzia presentata senza alcune clausole che poi però sono presenti nel contratto e nel mio caso hanno tolto la garanzia al cambio automatico senza avvertirmi!!!

Vengo dunque al guasto.
Ad agosto, dopo 16000 km di uso da parte mia con alcuni piccoli guasti e ordinaria manutenzione (una cuffia, alcuni rumori, cambio olio tiptronic, cambio olio motore e filtro, valvola erg da pulire) si FESSURA una delle testate del V6!
Resto a piedi in agosto in piena vacanza.
Mi rendo conto che il danno è grave.
Vedo sulla GCU che la testata è prevista, ma scopro un massimale di 2000 euro compresa iva che nel caso della mia auto non basta neppure per comprare una testata nuova.
Vado pertanto da un meccanico meno caro della rete ufficiale e mio amico.
Avverto il venditore.
Inizio il calvario.
Chiedo la debita autorizzazione a cercare il guasto.
Faccio smontare l'auto fino a scoprire che il consumo di liquido improvviso è dovuto addirittura alla rottura della testata.
Avverto il venditore che autorizza la riparazione.
Però non accetta che io acquisti una testata VW, neppure di rotazione.
Devo comprare una testata da demolitore e farla rettificare ed adattare alla mia auto.
Costo totale del lavoro 2770 euro (la sola testata nuova VW costa 2750 + iva, la mia 780).
Chiedo il rimborso totale.
Mi si risponde che per aumento del valore dell’auto mi vogliono rimborsare solo 1230 euro.
Affermano che la testata risulta così nuova!
Dicono che pagano il 45% del lavoro anche per quanto concerne la manodopera.
Questo perché oltre al 50%, che scopro solo ora essere il loro parametro di rimborso abituale, per il fatto che ho usato l’auto per 16000 km (ora ha 96600 km) decurtano la somma di un ulteriore 5%!
Mi chiedo: la rottura della testata è guasto da usura? O vizio di conformità?
Il venditore dice vizio di costruzione e non paga di persona.
L’assicurazione gioca sui termini usura e vetustà, e aumento di valore..
Mi potreste dire se a vostro avviso ho spazio per vincere una causa civile?
Grazie mille
Alessandro

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti