Stato di ebbrezza con un tasso alcolico a 1,9

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
domix
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 53
Iscritto il: 02/02/2005, 19:23

Stato di ebbrezza con un tasso alcolico a 1,9

Messaggio da domix » 05/07/2006, 12:15

Ciao a tutti volevo dei chiarimenti per quel che riguarda la guida in stato di ebbrezza..
conosco un ragazzo che nel giro di neanche un anno gli hanno ritirato 2 volte la patente,la prima era l anno scorso ad agosto per un mese con tasso alcolico molto alto a 2,1 G/per litro andando così sulla "penale"(perchè ha superato l 1,5) e qua vorrei delucidazioni perchè non ho capito cosa cambia sostanzialmente intanto...

la seconda volta è stata 2 sabati fa con un tasso alcolico a 1,9 e ritiro immediato della patente(senza specificare per quanto tempo)mangiando così anche tutti i punti sulla patente..
ora vi chiedo
ma in questi casi si resterà dei "recidivi" per tutto il resto della vita?
inoltre so che con la legge nuova può prevedere anche l arresto per queste cose..ma in quali casi lo prevederebbe?solo in quelli estremi quando ci scappa il morto su un incidente?l esempio che qui ho riportato non sarebbe sufficente?
grazie se rispondete...

Avatar utente
Kunta Kinte
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 4038
Iscritto il: 24/02/2005, 16:36
Località: La patria delle olive all'Ascolana

Messaggio da Kunta Kinte » 05/07/2006, 13:21

Art. 186. Guida sotto l'influenza dell'alcool
1. E' vietato guidare in stato di ebbrezza in conseguenza dell'uso di bevande alcoliche.

2. Chiunque guida in stato di ebbrezza è punito, ove il fatto non costituisca più grave reato, con l’arresto fino ad un mese e con l’ammenda da euro duecentocinquantotto a euro milletrentadue. Per l’irrogazione della pena è competente il tribunale. All’accertamento del reato consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da quindici giorni a tre mesi, ovvero da un mese a sei mesi quando lo stesso soggetto compie più violazioni nel corso di un anno, ai sensi del capo II, sezione II, del titolo VI. Quando la violazione è commessa dal conducente di un autobus o di un veicolo di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t, ovvero di complessi di veicoli, con la sentenza di condanna è disposta la revoca della patente di guida ai sensi del capo II, sezione II del titolo VI; in tale caso, ai fini del ritiro della patente, si applicano le disposizioni dell’articolo 223. Il veicolo, qualora non possa essere guidato da altra persona idonea, può essere fatto trainare fino al luogo indicato dall’interessato o fino alla più vicina autorimessa e lasciato in consegna al proprietario o gestore di essa con le normali garanzie per la custodia.

3. Al fine di acquisire elementi utili per motivare l'obbligo di sottoposizione agli accertamenti di cui al comma 4, gli organi di
Polizia stradale di cui all'articolo 12, commi l e 2, secondo le
direttive fornite dal Ministero dell'interno, nel rispetto della riservatezza personale e senza pregiudizio per l'integrita' fisica, possono sottoporre i conducenti ad accertamenti qualitativi non invasivi o a prove, anche attraverso apparecchi portatili.

4. Quando gli accertamenti qualitativi di cui al comma 3 hanno dato esito positivo, in ogni caso d'incidente ovvero quando si abbia altrimenti motivo di ritenere che il conducente del veicolo si trovi in stato di alterazione psicofisica derivante dall'influenza dell'alcool, gli organi di Polizia stradale di cui all'articolo 12, commi 1 e 2, anche accompagnandolo presso il piu' vicino ufficio o comando, hanno la facolta' di effettuare l'accertamento con strumenti e procedure determinati dal regolamento.

5. Per i conducenti coinvolti in incidenti stradali e sottoposti alle cure mediche, l'accertamento del tasso alcoolemico viene effettuato, su richiesta degli organi di Polizia stradale di cui all'articolo 12, commi 1 e 2, da parte delle strutture sanitarie di base o di quelle accreditate o comunque a tali fini equiparate. Le strutture sanitarie rilasciano agli organi di Polizia stradale la relativa certificazione, estesa alla prognosi delle lesioni accertate, assicurando il rispetto della riservatezza dei dati in base alle vigenti disposizioni di legge. I fondi necessari per l'espletamento degli accertamenti di cui al presente comma sono reperiti nell'ambito dei fondi destinati al Piano nazionale della sicurezza stradale di cui all'articolo 32 della legge 17 maggio 1999, n. 144.

6. Qualora dall'accertamento di cui ai commi 4 o 5 risulti un valore corrispondente ad un tasso alcoolemico superiore a 0,5 grammi per litro (g/l), l'interessato e' considerato in stato di ebbrezza ai fini dell'applicazione delle sanzioni di cui al comma 2.

7. In caso di rifiuto dell'accertamento di cui ai commi 3, 4 o 5 il conducente e' punito, salvo che il fatto costituisca piu' grave reato, con le sanzioni di cui al comma 2.

8. Con l'ordinanza con la quale viene disposta la sospensione della patente ai sensi del comma 2, il prefetto ordina che il conducente si
sottoponga a visita medica ai sensi dell'articolo 119, comma 4, che
deve avvenire nel termine di sessanta giorni. Qualora il conducente non vi si sottoponga entro il termine fissato, il prefetto puo' disporre, in via cautelare, la sospensione della patente di guida fino all'esito della visita medica.

9. Qualora dall'accertamento di cui ai commi 4 o 5 risulti un valore corrispondente ad un tasso alcoolemico superiore a 1,5 grammi per litro (g/l), ferma restando l'applicazione delle sanzioni di cui al comma 2, il prefetto, in via cautelare, dispone la sospensione della patente fino all'esito della visita medica di cui al comma 8.

Gli agenti ritirano la patente ma NON SANNO per quanto tempo....infatti tale decisione spetta al Prefetto.
Immagine

meglio fare una multa in meno che farne una sbagliata L.Ciccola

domix
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 53
Iscritto il: 02/02/2005, 19:23

Messaggio da domix » 05/07/2006, 17:06

Si ok...grazie del copia-incolla ma.. non ho capito che differenza fa tra un tasso di 0,90 e uno di 2,00 per esempio...
tanto basta sempre passare qualche visita medica in ogni caso...

Avatar utente
t.j.hooker
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 64
Iscritto il: 20/06/2004, 7:50

Messaggio da t.j.hooker » 07/07/2006, 8:35

Non fare confusione. Il limite oltre il quale scatta la denuncia penale per la guida in stato di ebbrezza è di 0.5 g/l. La condonna non comporta l' arresto nel vero senso della parola (quindi niente carcere). Chiaramente essendo una condanna penale rimane traccia al casellario.

Per quanto riguarda i valori di alcolemia c' è da fare un distinguo: se il valore accertato in sede di controllo è superiore a 1.5 g/l la patente, che viene sempre ritirata, rimane poi sospesa sino a quando il trasgressore non si sottopone alla visita medica ex comma 8 dell' art. 119 cds., altrimenti dovrà presentarsi entro 60 gg. dalla notificazione dell' ordinanza prefettizia.

Sperando di essere stato abbastanza chiaro, Ti saluto.
T.J. HOOKER

Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana. Sull'universo ho ancora i miei dubbi
(Albert Einstein)

domix
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 53
Iscritto il: 02/02/2005, 19:23

Messaggio da domix » 10/07/2006, 20:30

ok grazie..

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 12/07/2006, 21:05

Ma bere meno no?? :???
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti