Superare il limite di velocità in Svizzera.

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Biurcagrigoa
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 12
Iscritto il: 26/10/2004, 16:07
Località: Genova
Contatta:

Superare il limite di velocità in Svizzera.

Messaggio da Biurcagrigoa » 27/10/2004, 17:34

Ciao a tutti.
Lo scorso aprile, stavo tornando da un viaggio in Germania e, mentre percorrevo un tunnel dalle parti di Lucerna, inavvertitamente non tenevo d'occhio il tachimetro e mi spingevo fino a 140 km/h, mentre il limite stabilito (ben segnalato e ripetuto, niente da dire, è tutta colpa mia, dovevo stare più attento) era di 100 km/h.
Sono stato fotografato da un autovelox e, come fanno in Svizzera, denunciato al giudice competente.
Il giudice svizzero ha inviato una richiesta di assistenza legale ad un giudice di Genova, il quale, tramite i Carabinieri, mi ha convocato affinché rilasciassi una dichiarazione.
Mi sono recato dai Carabinieri, assieme al mio avvocato (come richiesto) e ho ammesso la mia presenza nel luogo, giorno e ora indicati sul verbale (non c'era altro da dire: era la verità, e inoltre la foto lasciava poco spazio a dubbi).
Non so se qualcuno di voi ha avuto un'esperienza analoga, o se conosce le procedure meglio di me; sicuramente dovrò pagare una contravvenzione, e molto probabilmente mi verrà vietato di guidare in Svizzera per un certo periodo di tempo; qualcuno ha un'idea riguardo alle cifre? So che se si supera il limite fino a 20 km/h, si tratta di 250 franchi svizzeri, ma se si va oltre, decide il giudice; e qualcuno conosce i periodi di sospensione della patente, secondo il Codice Stradale svizzero? E, ultima cosa, qualcuno sa se venga o meno applicata una certa direttiva a livello europeo secondo la quale, commettendo un'infrazione che, in un dato Paese, comporta la sospensione della patente, detta infrazione possa essere segnalata all'autorità del Paese dello straniero che la commette, affinché detta autorità possa (se lo ritiene opportuno) sospendergli la patente anche nel suo Paese?
Questa faccenda non mi toglie il sonno, ci sono cose più gravi, nella vita, ma se qualcuno potesse "illuminarmi", gliene sarei grato.
Ciao!
Dimmi come guidi e ti dirò chi sei.

Biurcagrigoa
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 12
Iscritto il: 26/10/2004, 16:07
Località: Genova
Contatta:

Messaggio da Biurcagrigoa » 17/12/2004, 22:51

Ciao a tutti.
Vedo che avete letto il mio messaggio in moltissimi e vi ringrazio per l'attenzione dedicatami.
Il fatto che nessuno abbia scritto nulla significa che, evidentemente, fra i frequentatori del forum sono l'unico "fortunato" che ha avuto l'occasione di incappare in un Autovelox elvetico... hehe...
Comunque, vi scrivo per farvi sapere com'è andata a finire.
L'altro giorno, dopo circa tre mesi dalla mia dichiarazione resa presso i Carabinieri, ho ricevuto una raccomandata dalla Staatsanwaltschaft (è la Procura di Stato) del cantone di Uri, firmata dal Procuratore in persona.
La lettera riassumeva i fatti, mi rimproverava per il mio atteggiamento di "grave violazione delle norme", mi chiamava "imputato" (e questo è ovvio, perché si trattava di un decreto penale, avendo io, secondo le leggi svizzere, commesso un reato punibile anche con la reclusione) e alla fine mi condannava al pagamento di una sanzione pecuniaria.
Quindi, non c'è stato provvedimento di divieto di guida in Svizzera, né tantomeno traslazione del medesimo in Italia.
Piccola nota, la sanzione pecuniaria (essendo una conversione di una sanzione reclusiva) ammonta a 1.200 franchi svizzeri, che, se non avete un convertitore a portata di mano ve lo dico io, sono circa 800 euro.
Vista la severità degli Svizzeri in materia di educazione civica (e quindi anche di educazione stradale), ritengo di essermela cavata abbastanza bene, e l'episodio mi servirà senza dubbio di lezione, per i futuri viaggi in territorio elvetico, ma anche per la guida in Italia.
Spero che questa mia "avventura" possa essere di giovamento anche a tutti quelli tra voi che mi leggono e che si troveranno a viaggiare in Svizzera: gente, RISPETTATE I LIMITI, anche se vi sembra di andare come lumache, perché se vi beccano vi fanno barba, pelo e contropelo!
Comunque, rispettate i limiti anche in Italia, farà bene alla vostra patente, al vostro portafoglio e anche alla vostra salute e a quella di tutti.
Un salutone.
Ciao!
Dimmi come guidi e ti dirò chi sei.

Avatar utente
alexscard
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 862
Iscritto il: 05/09/2003, 14:58
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da alexscard » 17/12/2004, 23:09

beh è giusta questa severità..anche se per noi ITALIANI sembra una cosa dell'altro mondo..qui in italia se sgarri di 40km/h quanto ti danno di multa se ti beccano?

Biurcagrigoa
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 12
Iscritto il: 26/10/2004, 16:07
Località: Genova
Contatta:

Messaggio da Biurcagrigoa » 18/12/2004, 13:35

Non ho idea di quanto sia la contravvenzione quando si supera il limite di 40 km/h. Io, in passato, ho beccato diverse multe in autostrada, ma avevo superato il limite di 20 o 30 km/h; all'epoca, per questa infrazione, si pagavano 150.000 - 200.000 lire; adesso saranno senz'altro di più, e c'è inoltre la decurtazione dei punti e, se vai a più di 40 km/h oltre il limite (questo c'era già prima), ti viene sospesa la patente per un certo periodo di tempo (un mese, tre mesi, non ricordo).
Se devo dire la verità, la sospensione mi preoccupa molto più della multa; i soldi vanno e vengono, becchi una multa, OK, fai finta di aver lavorato qualche giorno gratis e finisce lì; il tempo, invece, non ce lo restituisce nessuno, e se salta fuori una bella giornata e si può andare a fare una camminata o un'arrampicata da qualche parte e non ci puoi andare perché sei senza patente, i santissimi girano molto di più... :-)
Bisogna avere prudenza ed essere rispettosi delle norme, non c'è niente da fare.
Dimmi come guidi e ti dirò chi sei.

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 18/12/2004, 14:08

Gli Svizzeri non scherzano.

Mi dicono che la multa in Svizzera viene addirittura calcolata in funzione del reddito di chi è multato. Pertanto per un eccesso di velocità di oltre 20 Km/h uno svizzero può dover pagare -mi pare- da 200€ a 40.000€ (ci sono tutti e 4 gli zeri, non è un errore).

Pertanto se Bill Gates decide di superare il limite di velocità in Svizzera, deve sborsare più di qualche spicciolo.

In Italia sono per fortuna molto più "ragionevoli", pertanto prima di incorrere in sanzioni veramente severe bisogna avere oltrepassato di più di 40 Km/h il limite di velocità. In tal caso giustamente è prevista la sospensione della patente da uno a tre mesi, una multa (300€ circa, ma non ricordo) ed una decurtazione di 10 punti. Per chi invece supera di oltre 10, ma di non più di 40 Km/h, il limite, ottiene una decurtazione di 2 punti ed una multa (mi pare) sui 100€. Per chi supera di non più di 10 km/h il limite di velocità è previsto solo il pagamento di 33€.

Se vi interessa vado a cercare i dati esatti, specie sulle esatte cifre delle contravvenzioni, ma cercate anche qui su sicurauto perché sicuramente se ne è già parlato.

Io ripeto che non sono d'accordo nel giudicare un criminale colui che supera un limite di velocità convenzionalmente fissato. E' semmai un criminale colui che andando contro il buon senso, contro le leggi della fisica, sottovalutando evidenti possibilità di pericolo, tiene una velocità assolutamente spropositata rispetto al tipo di strada ed alle condizioni presenti. Per cui andare a 150-160 in autostrada non è un crimine, ma invece andare a 180 su una strada statale chiaramente si.

In proposito leggetevi quanto segue:

http://www.senato.it/leg/13/BGT/Testi/D ... 004491.htm

che è un disegno di legge del 1999 per innalzare a 140 il limite di velocità (in seguito si parlerà di 150 con Lunardi).
Nelle motivazioni del disegno di legge è scritto che il numero di incidenti in funzione della velocità è una curva ad U (ossia prima è decrescente, poi ha un minimo e poi cresce), curva che varia in funzione anche di alcuni parametri quali il traffico, il tipo di strada con le sue caratteristiche geometriche, ecc.
Pertanto il limite di velocità andrebbe fissato in corrsipondenza del minimo di tale curva.

In altre parole obbligare la gente ad andare più lentamente, con controlli a tappeto e sanzioni severissime, non ridurrebbe affatto il numero di incidenti, ma anzi rischia di innalzarli.

Del resto gli Americani aumentando i limiti di velocità sulle loro Interstates , negli ultimi hanni hanno riscontrato una sensibile diminuzione di incidenti.

Il testo del disegno di legge è molto interessante e io lo condivido pienamente, pertanto vale la pena di leggerlo.

Un saluto a tutti :wink:
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Regulus
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 753
Iscritto il: 29/01/2003, 19:24
Località: Torino

Messaggio da Regulus » 18/12/2004, 15:00

anche per me è interessante, resta solo il fatto di vederlo un giorno applicato..... :-[ :-[

Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 2345
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Messaggio da sicurdany » 19/12/2004, 4:19

art. 142 C.d.S: LIMITI DI VELOCITA'

7. Chiunque non osserva i limiti minimi di velocità, ovvero supera i limiti massimi di velocità di non oltre 10 km/h, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 33,60 a euro 137,55. ( punti sottratti: 0 )

8. Chiunque supera di oltre 10 km/h e di non oltre 40 km/h i limiti massimi di velocità è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 137,55 a euro 550,20. ( punti sottratti: 2 )

9. Chiunque supera di oltre 40 km/h i limiti massimi di velocità è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 343,35 a euro 1.376,55. Da tale violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi, ai sensi delle norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI. Se la violazione è commessa da un conducente in possesso della patente di guida da meno di tre anni, la sospensione della stessa è da tre a sei mesi. ( punti sottratti: 10 )

Ci sono sanzioni aumentate, inoltre, x chi commete tali infrazioni alla guida di particolari veicoli o le ricommette nell'arco di 2 anni... :ok

Regulus
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 753
Iscritto il: 29/01/2003, 19:24
Località: Torino

Messaggio da Regulus » 24/12/2004, 9:03

sono giusto un po' severi al di la del confine.... azz!!! :( :( :roll:

Avatar utente
nariman
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 6
Iscritto il: 11/05/2005, 12:57

Messaggio da nariman » 12/05/2005, 14:17

Domanda: Un comandante dei vigili di una località del lago di Garda mi ha detto che è inutile elevare multe ai tedeschi, tanto "nessuna cartella esattoriale arriverà oltreconfine". Ma se è così per noi, che strumenti il governo svizzero, per giunta extracomunitario :P , ha per imporre il pagamento di una propria sanzione ad un italiano?

Avatar utente
Kunta Kinte
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 4038
Iscritto il: 24/02/2005, 16:36
Località: La patria delle olive all'Ascolana

Messaggio da Kunta Kinte » 12/05/2005, 14:33

nariman ha scritto:Domanda: Un comandante dei vigili di una località del lago di Garda mi ha detto che è inutile elevare multe ai tedeschi, tanto "nessuna cartella esattoriale arriverà oltreconfine". Ma se è così per noi, che strumenti il governo svizzero, per giunta extracomunitario :P , ha per imporre il pagamento di una propria sanzione ad un italiano?
Il Governo Svizzero si è attivato per attuare tale procedura.......il nostro Governo..........lassamo perdere.......
Immagine

meglio fare una multa in meno che farne una sbagliata L.Ciccola

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti