[Tamponamento] colpo di frusta e punti invalidità

Hai avuto un incidente? Vuoi un parere sul tuo caso? Hai qualche problema con la tua assicurazione?

Moderatore: Staff Sicurauto.it

gimmy25s
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 9
Iscritto il: 22/03/2013, 15:35
Nome: girolamo

[Tamponamento] colpo di frusta e punti invalidità

Messaggio da gimmy25s » 22/03/2013, 15:47

Salve tempo fa sono stato tamponato da fermo,ho subito un bel colpo di frusta e un discreto danno della.Sono stato portato dal 118 al pronto soccorso,e mi hanno dato 6 gg di riposo e uso del collare cervicale.Adesso ho fatto tutte le visite specialistiche e 10 sedute di fisioterapia,e mi sono affidato ad un'agenzia che si occupa d'infortunistica stradale per essere tutelato.Ho gia' fatto la visita medico legale di controparte,riscontrando ancora ad oggi postumi di dolore del collo alla roteazione,dolore alla spalla.Volevo sapere quanti punti d'invalidita' permanente mi dovrebbero spettare ?

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: [Tamponamento] colpo di frusta e punti invalidità

Messaggio da avv_ben » 25/03/2013, 13:47

Non c'è una verità assoluta sulla risarcibilità delle lesioni. Lei doveva farsi fare una relazione medico-legale da un Suo consulente medico specialista in medicina legale, che avrebbe stimato il danno nel Suo interesse. Sottoponendosi unicamente alla visita medico-legale presso il medico fiduciario della compagnia Lei ora è in balia della valutazione fatta nell'interesse di chi deve pagare.
Spero di sbagliarmi, ma in questi casi di solito i medici fiduciari danno o 0 punti o 1 punto di IP.
Se come credo non ha fatto una valutazione di parte, potrà farla anche dopo aver ricevuto l'offerta, ma sarebbe stato molto meglio trattare con chi deve liquidare con già in mano una valutazione.

In ogni caso il colpo di frusta è tabellato come 0-2% di invalidità permanente, quindi, se non ha altre lesioni, quello è l'intervallo possibile di valutazione.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

gimmy25s
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 9
Iscritto il: 22/03/2013, 15:35
Nome: girolamo

Re: [Tamponamento] colpo di frusta e punti invalidità

Messaggio da gimmy25s » 27/03/2013, 13:38

salve forse mi sono spiegato male o non ho scritto,io ho gia' fatto la visita medico legale di parte (medico legale dell'agenzia d'infortunistica stradale alla quale mi sono rivolto)e poi ho fatto quella di controparte,solamente che il mio problema di adesso non e' solo cervicomialgia post traumatica,ma ho anche dolori alla spalla,e il medico legale di controparte ha segnato anche quella,ovviamente dopo che ha visto le cartelle delle visite specialistiche che parlano chiaro,e dopo la visita che mi ha fatto.
a questo punto mi dovrebbe essere anche riconosciuta l'invalidita' permanente della spalla? se si quanti punti mi dovrebbero spettare?quindi se ho capito bene se al colpo di frusta mi riconoscono il 2% va aggiunto un'ipotesi del 2% della spalla?
ma i 90 giorni di proposta della liquidazione da parte dell'assicurazione sono da quando ho fatto la visita medico legale di controparte? grazie anticipatamente.

gimmy25s
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 9
Iscritto il: 22/03/2013, 15:35
Nome: girolamo

Re: [Tamponamento] colpo di frusta e punti invalidità

Messaggio da gimmy25s » 27/03/2013, 13:40

dimenticavo ho portato al medico legale di controparte anche la relazione che ha effettuato il medico legale dell'agenzia che mi sta supportando.

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: [Tamponamento] colpo di frusta e punti invalidità

Messaggio da avv_ben » 28/03/2013, 13:02

Non è così. Non è una somma matematica. I criteri di valutazione medico legale sono complessi e debbono essere riservati agli specialisti. Le domande le può fare unicamente al medico che l'ha visitata. Ma anche lui non può sapere cosa scriverà il collega fiduciario delle compagnie.

Quel che uscirà dalla relazione della controparte non si sa, ma ci si prende più facilmente puntando in basso.

Se i suoi dubbi sono questi, Le sconsiglio di cercare risposte online, se qualcuno le dà, o mente o non ha competenza.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

gimmy25s
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 9
Iscritto il: 22/03/2013, 15:35
Nome: girolamo

Re: [Tamponamento] colpo di frusta e punti invalidità

Messaggio da gimmy25s » 28/05/2013, 21:11

dopo quasi 3 mesi la liquidatrice ha detto al mio avvocato che su 70 giorni di malattia mi vuole pagare solamente 30 giorni,il rimborso delle spese sanitarie,e di punti d'invalidita' permanente 0. nonostante tutto sono stato tamponato,portato dal 118 al pronto soccorso,certificati che parlano chiaro (sia del pronto soccorso che da altre strutture facendo altre visite).
adesso non so che fare se accettare o aspettare che mi faccino un'offerta piu' congrua.
quello che vorrei chiedergli e':mi faranno un'altra offerta o no?non vorrei arrivare portando in causa l'assicurazione visto che non mi sta dando quello che mi spetterebbe grazie.

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: [Tamponamento] colpo di frusta e punti invalidità

Messaggio da avv_ben » 29/05/2013, 12:05

Anche qui, non ci sono certezze. Ci sono liquidatori che prima fanno i duri poi si ammorbidiscono, liquidatori che tengono il punto fino a che non ricevono la citazione...dipende dalle direttive che hanno, ma anche dal loro modo di gestire le pratiche.
Di certo dopo aver offerto 0 è difficile che offrano più dell'uno senza fare causa. Ma anche qui, tutto può succedere.

Quel che posso dire è che non c'è da stupirsi della negazione dell'invalidità permanente, di questi tempi.

Bisogna tener presente che minore è l'offerta, maggiori sono le probabilità di vincere la causa.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

gimmy25s
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 9
Iscritto il: 22/03/2013, 15:35
Nome: girolamo

Re: [Tamponamento] colpo di frusta e punti invalidità

Messaggio da gimmy25s » 31/05/2013, 17:33

Volevo sapere visto che mi sono affidato ad un'avvocato che si occupa d'infortunistica stradale,a quanto ammonterebbe la percentuale della sua parcella ?Se mi chiede piu' del 20% della somma che l'assicurazione mi deve liquidare come mi devo comportare grazie.
Ultima modifica di ottobre_rosso il 31/05/2013, 21:57, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: modifica testo da maiuscolo a minuscolo

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10491
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Tamponamento] colpo di frusta e punti invalidità

Messaggio da ottobre_rosso » 31/05/2013, 22:01

Girolamo, non scrivere più in maiuscolo: oltre che essere scomodo da leggere secondo la netiquette equivale ad urlare, come peraltro ben specificato nel regolamento
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: [Tamponamento] colpo di frusta e punti invalidità

Messaggio da avv_ben » 03/06/2013, 10:35

La parcella dell'avvocato che assiste il danneggiato nella trattativa per il risarcimento del danno è una voce di danno. Quindi la compagnia deve liquidare una somma all'avvocato, senza intaccare il capitale del risarcimento.
Poi, nessuno vieta alle parti di pattuire un diverso (maggiore) compenso. Sarebbe opportuno, sempre, chiarire a priori le questioni economiche, per evitare sorprese.

Una precisazione: quando arriva un solo assegno e l'avvocato chiede al danneggiato di pagare personalmente la sua parcella, non si tratta di erodere il proprio risarcimento per pagare l'avvocato. Quanto meno non sempre. Le compagnie infatti cercano sempre di mandare un solo assegno, per risparmiare l'IVA, che così finisce per essere a carico del danneggiato. SI tratta del cosiddetto pagamento "OMNIA".

In ogni caso quando le spese sono comprese nell'assegno ricevuto a titolo di risarcimento, la regola è che la compagnia solvente manda una indicazione precisa dell'ammontare del risarcimento e di quello delle spese.

Se l'avvocato mostra una lettera in cui sono scritte le due cifre e non chiede di più di quello che c'è scritto sulla lettera della compagnia, vuol dire che la sua assistenza non è costata un euro al danneggiato, anche se deve pagare apparentemente di tasca sua, perché la stessa cifra è stata aggiunta nell'assegno del risarcimento.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti