[Tamponamento] Danni fisici e materiali cosa devo fare?

Hai avuto un incidente? Vuoi un parere sul tuo caso? Hai qualche problema con la tua assicurazione?

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
antocc
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 3
Iscritto il: 21/07/2014, 20:13
Nome: antonella

[Tamponamento] Danni fisici e materiali cosa devo fare?

Messaggio da antocc » 21/07/2014, 22:04

Salve,
a ottobre ho avuto un tamponamento, all'inizio ovvero appena scesi dall'auto avevamo optato di farci pagare i danni senza intromettere assicurazioni anche perchè nessuno presentava ferite e/o roba del genere ( eravamo fermi perchè la vettura che ci precedeva doveva svoltare e la vettura dietro non si è accorto caricandosi addosso). I Danni erano evidenti nell'auto e avendo il satellitare arrivò l'sms di incidente chiedendo se avevamo bisogno di sos ( cosa stupida anke perchè se uno è ferito non credo riesca a rispondere ad un sms :) ). Dopo aver preso nominativi e tutto, avevamo appuntamento nel pomeriggio dopo l'università per accordarci dato ke noi ci trovavamo fuori sede ma, una volta risalita in auto, mi sentivo intontita, la testa pesante ma non ci feci caso più di tanto e continuai a fare ciò che dovevo fare. Passata un'oretta al malessere precedente si aggiunsero nausea e capogiri così mi recai al pronto soccorso della zona dove mi venne in contro nel corridoio un dottore con un foglio per andare a fare l' RX cervicale; con il referto dove si attestava che avevo vi era iperestenzione della rachide cervicale tornai al reparto di pronto soccorso dove il medico senza visitarmi mi disse solo di prendere antinfiammatorio per il dolore, chiesi se dovevo mettere collare e mi disse di no che si trattava di un semplice colpo di frusta e mi diede 10 gg. Arrivata al mio paese andai dal mio medico curante il quale mi disse di mettere il collare e mi prescrisse anche dei farmaci contro la nausea. Dopo 2 giorni la mattina mi svegliai con una nausea allucinante, girava tutto intorno a me, sembrava di essere sulle nuvole, mi impressionai così mi feci accompagnare nuovamente dal medico curante che appena mi vide mi mandò con tanto di impegnativa a fare visita ortopedica d'urgenza. Li altri guai perchè non volevano visitarmi in reparto in quanto l'incidente era stato 2 gg prima e dovevo prenotare la visita. Andai barcollando perchè non mi reggevo in piedi al pronto soccorso, li mandarono a chiamare l'ortopedico che fece casino e rifiutò di visitarmi perchè credeva io mentissi, il medico di turno al P.S si accorse di come stavo che andavo cadendo e mi disse: signora faccio immediatamente rapporto al mio primario, le posso dire solo di stare quì, coricarsi sulla lettiga e attendere le 14 al cambio turno in ortopedia; gli risposi che se ero andaata li era perchè stavo male che se dovevo stare solo a letto mi sarei stata a casa; presimo provvedimenti lui in ospedale io in caserma dai carabinieri per porre denuncia( stavo cadendo anche in caserma e mi fecero accomodare subito), poi siccome era una cosa abbastanza grave porgere denuncia contro l'ASL cercarono loro di risolvere il problema, il comandante chiamò direttamente il direttore sanitario, il quale mi fece tornare e visitare nell'immediatezza. Una volta tornata in pronto soccorso c'era una guerra tra i due medici e l'ortopedico ce l'aveva a morte con me ma quando mi vide si scusò e le sue parole sono state: guarda come sbanda, non si regge in piedi, sta male davvero, non ha equilibrio! Mi veniva la voglia di ammazzarla, comunque disse che a livello ortopedico era tutto apposto cioè il colpo di frusta ma che quegli sbandamenti erano da valutare in ambito otorinolaringoiatra e così mi mandò al reparto ma, la visita tutto negazivo. Tornai dall'ortopedico il quale mi prescrisse 20 gg di collare,antidolorifici e antinausea. La cosa si prolungò per un totale di 3 mesi tra collare e fisioterapia con laser, tecar, magnetoterapia, massaggi e non ricordo cos'altro. A gennaio andai per l'ennesima volta a controllo ortopedico, dove il dottore mi chiese se avevo disturbi, dolori ancora e gli dissi di si la pura verità e sincero mi disse: guarda il colpo di frusta è lungo da guarire, hai 2 o 3 punti di invalidità, ti dò altri giorni? E io: dottore, è inutile se comunque non passano, sembra che uno lo fa apposta e ne approfitta, chiudiamo quì, tanto i dolori lo stesso ce li ho. Bene feci la visita a febbraio se non ricordo male con il medico legale che leggeva la mia documentazione quasi nauseato, ad un certo punto si alzò mi prese delicatamente e cominciò a scuoterla con tutta la sua forza e mi fa: apposto può andare. A premesso che nel frattempo avevo fatto anche la risonanza magnetica prescritta dell'ortopedico ed ebbe lo stesso risultato dell'RX. Dopo una 20a di giorni mi arriva l'assegno a casa con la lettera nella quale diceva che ero stata liquidata per l'infortunio del sinistro. Ho speso 1000 euro tra farmaci, visite, fisioterapia ecc ecc e mi hanno liquidata con 1600 euro senza chiedere se accettavo, senza calcolarmi invalità ecc ecc. Ho messo subito l'avvocato che ha scritto dicendo che accettavamo l'assegno come anticipo e a tutt'ora non si sono fatti vivi. Adesso diceva che presentiamo ricorso perchè neanche le spese si può dire sono state pagate. Io ho chiuso si l'assicurazione ma io fino il mese scorso ho fatto altra fisioterapia, a me gira sempre la testa, sulla mia nuca tutt'ora sembra di avere un peso, non posso ne alzare ne abbassare la testa che sembra di essere sulle montagne russe quando la raddrizzo. Secondo lei è giusto fare ricorso o la liquidazione è idonea al danno subito? Tanto per essere chiara non è stato un tamponamento lieve, si è curvato tutto il ferro all'interno del cofano posteriore ha detto il carrozziere che la ruota di scorta ha ammortizzato altrimenti l'auto che ci ha tamponato ci entrava dentro il cofano ed il bello è che lei si è fatta solo un graffietto.

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: [Tamponamento] Danni fisici e materiali cosa devo fare?

Messaggio da avv_ben » 22/07/2014, 17:36

La prima cosa che posso dirLe è che l'avvocato si mette prima e non dopo. Se si conosce un avvocato di fiducia che si occupa di danni da circolazione dei veicoli è opportuno chiamarlo il prima possibile. Qualcuno dei miei clienti mi ha chiamato dal pronto soccorso e ha fatto bene.
Certo la Sua storia è singolare. Quella bagarre al pronto soccorso perché si è presentata dopo due giorni dall'incidente è davvero insolita. Di sicuro al pronto soccorso dopo un tamponamento ci si deve andare subito, persino se si pensa di non aver niente, figuriamoci se ci si sente poco bene come era capitato a Lei.

Detto questo, non è possibile darLe un parere serio senza vedere tutte le carte. Inoltre conforterebbe il parere di un medico legale, quanto quello di un avvocato, per capire quanto è documentato e provabile in una CTU il Suo danno.

Visto comunque che vuole un'impressione a spanne, premesso che questa altro non è che un'impressione a spanne, dai problemi di salute che Lei ha avuto dopo l'incidente, l'offerta sembra insufficiente e dunque può starci la causa davanti al G.d.P..
Spero per Lei che abbia la documentazione idonea a provare quanto dice in giudizio.

In bocca al lupo.

In bocca
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

antocc
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 3
Iscritto il: 21/07/2014, 20:13
Nome: antonella

Re: [Tamponamento] Danni fisici e materiali cosa devo fare?

Messaggio da antocc » 22/07/2014, 20:13

Al pronto soccorso mi sono presentata dopo 1 ora dall'incidente e mi diedero 10 gg di riposo e da assumere antidolorifico. Mi sono recata nuovamente al pronto soccorso del mio paese dopo 2 giorni perché mi sentivo malissimo. Certo che ho la documentazione, ho RX, RM, che attestano e si vedono benissimo gli spessimenti, ho tutti i certificati medici anche quelli fisioterapici. Ne ho parlato subito con un avvocato, ho diversi amici che fanno questo mestiere e mi disse di aspettare la proposta, ma non mi fecero nessuna proposta, dopo la visita medica legale non sono passati neanche 20 gg che mi è arrivato immediatamente l'assegno e così l'avvocato gli ha scritto una lettera dicendo che lo accettavamo come acconto ma da 5 mesi non si sono degnati di una risposta e adesso mi ha detto che presenteremo ricorso con il Giudice di Pace, ci sono dei tempi previsti o meglio delle scadenze per presentare ricorso? Perché se non si muove questo passo la pratica ad un altro. Ah ho consegnato all'avvocato anche la ricevuta della fisioterapia che ho fatto ultimamente sempre per la cervicale cioè laser, magnetoterapia, massaggi e postura perché ho i movimenti del collo bloccati.

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: [Tamponamento] Danni fisici e materiali cosa devo fare?

Messaggio da avv_ben » 23/07/2014, 11:45

Mi fa piacere che abbia la documentazione di tutto.
Io di solito consiglio di fare una relazione medico legale di parte prima della visita dal consulente di compagnia, per svariati motivi che adesso non è il caso di approfondire. Ad ogni modo non giudico chi imposta le cose diversamente, ognuno ha il suo metodo.

Quanto alla "scadenza" per presentare ricorso, innanzitutto non è un ricorso, ma una citazione...ma queste sono cose tecniche.
La scadenza, ovvero la prescrizione, è due anni dall'ultima raccomandata con richiesta danni. Dall'inizio inteso come notifica dell'atto di citazione devono passare però almeno 45 giorni prima dell'udienza (al giudice di pace, in tribunale sono 90), ma decorrono dal momento in cui l'assicurazione riceve l'atto quindi se ne devono calcolare un po' di più.
Peraltro se si inizia una causa oggi, il termine di 45 giorni si sospende il 1 agosto e riprende a decorrere il 16 settembre. Come a dire che iniziarla adesso o a settembre è uguale, per i tempi.

In bocca al lupo.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

antocc
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 3
Iscritto il: 21/07/2014, 20:13
Nome: antonella

Re: [Tamponamento] Danni fisici e materiali cosa devo fare?

Messaggio da antocc » 23/07/2014, 19:52

La ringrazio infatti ho parlato oggi con l'avvocato, mi ha detto che non vi è scadenza per la citazione e che la faremmo a settembre oramai.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti