Tariffe multe

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
Sergio Pedone
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 10
Iscritto il: 06/07/2003, 21:33
Località: Torino

Tariffe multe

Messaggio da Sergio Pedone » 15/08/2003, 1:08

Da poche ore sono in vigore le nuove multe rincarate.

Ho visto il TG e mi è venuto da ridere:
passare con il rosso oppure andare contromano è
ritenuto molto ma molto meno pericoloso di fare
una sgommata al verde. Lo dico in base alle tariffe.

il nuovo codice è proprio fantastico!

:ciao

mboncio
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 36
Iscritto il: 19/07/2003, 10:24
Località: Perugia
Contatta:

Messaggio da mboncio » 15/08/2003, 9:20

Credo che non si possa giudicare il codice dagli importi delle sanzioni pecuniarie, anche se concordo con te (esattamente come anche per i punti) che il rapporto gravità/sanzione spesso non è EQUO.

Il problema però è che comunque il nuovo CDS per il fatto stesso che se ne parli e che la gente ne discute e l'opinione pubblica risulta sensibilizzata può (come è successo) portare ad un calo degli incidenti e dei morti.

Ora mi pare di vedere che molta più gente porta la cintura di sicurezza!
e anche quando l'effetto novità sarà terminato probabilmente il mettere la cintura sarà anche per noi italiani divenuto un gesto abitudinario e meccanico che faremo (come negli altri paesi) non appena saliremo in auto.

Allora Sergio, quello su cui voglio invitarti a riflettere non è tanto sugli importi delle sanzioni ma su un altro aspetto: le regole ingiuste, i limiti immotivati, gli accordi "mafiosi" tra enti gestori strade, polizie varie (municipali, stradali etc.) fino ad arrivare ai giudici di pace che hanno il solo scopo di sanare i bilanci vari con i soli soldi degli automobilisti.

Facciamo una campagna contro tutto questo........

Lo spirito del nuovo CDS non mi pare sbagliato.
E' il modo con cui questo viene applicato che è sbagliato.....
è il telelaser in fondo alla discesa a quattro corsie con il limite a 50 che NON VA BENE...
è l'arroganza con cui questa ridicola infrazione ti viene contestata che ANDREBBE SANZIONATA
è il giudice di pace che non ti fa neanche aprire bocca che ANDREBBE ARRESTATO.

Me se un limite è giusto allora rispettiamolo!
se il semaforo è rosso non passiamo!
e anche se è verde perchè partire sgommando?

Semmai (perchè anche a questo ho assisitito) denuciamo i vigili che si nascondono vicino ai semafori messi per gli attraversamenti pedonali e fermano le automobili (TI ASSICURO CHE E' VERO) che anticipano di qualche secondo il verde anche quando il pedone è già passato da tempo!!!!!!!!!!!

E' su questo che tutti insieme dobbiamo appunto mobilitarci e fare una campagna!
Scrivere agli organi di stampa!
Scrivere alla POLIZIA ai CARABINIERI ai SINDACI !!!!!!!!
Denuciare tutto quello che è spropositatamente sopruso ed ingiustia.

Saluti

M.Boncio

Avatar utente
Sergio Pedone
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 10
Iscritto il: 06/07/2003, 21:33
Località: Torino

Messaggio da Sergio Pedone » 16/08/2003, 0:03

Ciao mboncio!

Vedi, io non ho alcun problema relativo all'applicazione di "nuove" norme del C.D.S.. perchè cinture, limiti velocità, e quant'altro li rispetto già da tempo, venendo anche preso in giro alcune volte per "eccessiva" pignoleria.
Però è questione di principio, credo che le regole del gioco vadano rispettate.
Quello che mi fa ridere ed arrabbiare è la propaganda che c'e attorno al C.D.S oggi:
ci si stupisce se le autorità preposte facciano rispettare il codice sanzionando i trasghessori.
Si dice che una volta non era così, non siamo abituati...
Non è vero, è che da sempre "l'italiano" alla guida ha fatto un po' ciò che voleva.
Mi fanno arrabbiare alcune alcune cose come le automobili ed i motocicli senza patente.
Mi fanno ridere le relazioni tra sanzione e grado d'infrazione.
Ma il succo è questo: non è il codice, tantomeno le autorità a fare miracoli (ma servono!),
siamo noi autisti ogni volta che saliamo su un mezzo a decidere cosa fare.
Me se un limite è giusto allora rispettiamolo!
se il semaforo è rosso non passiamo!
e anche se è verde perchè partire sgommando?

Semmai (perchè anche a questo ho assisitito) denuciamo i vigili che si nascondono vicino ai semafori messi per gli attraversamenti pedonali e fermano le automobili (TI ASSICURO CHE E' VERO) che anticipano di qualche secondo il verde anche quando il pedone è già passato da tempo!!!!!!!!!!!
Mi sembra di capire che condanni chi passa con il rosso, però si può partire prima che scatti il verde.
Mi è sfuggito qualcosa?

Ciao.

mboncio
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 36
Iscritto il: 19/07/2003, 10:24
Località: Perugia
Contatta:

Messaggio da mboncio » 16/08/2003, 7:53

Caro Sergio
Si ti è sfuggito qualcosa!
Secondo te a cosa serve un semaforo per attraversamento pedonale?

Ma lasciamo stare.... non voglio fare polemiche con te
anche perchè sono completamente e totalmente daccordo con tutto quello che hai più dettagliatamente spiegato in questa tua risposta.
E credo fortemente, visto che la pensiamo allo stesso modo sulla necessità della prudenza, fare fronte comune sulle cose di fondo piuttosto che polemica su semplici cavilli!
Ma il succo è questo: non è il codice, tantomeno le autorità a fare miracoli (ma servono!),
siamo noi autisti ogni volta che saliamo su un mezzo a decidere cosa fare
.
APPUNTO !!!!!!!!!!

il mio slogan è : Prudenza indipendentemente dal Codice della strada.

Le autorità sono indispensabili è verissimo e lo sarebbero anche di più (visto che sono poche) se facessero tutte il loro dovere e lo facessero soprattutto con lo spirito di prevenire piuttosto che fregare!

Sai quanti attraversamenti a raso con divieto di sorpasso andrebbero presidiati invece di giocare a nascondino col telelaser in fondo ai rettilinei con limiti astrusi?
:wink:

Io a dire il vero, per tornare e chiudere con quanto di cui sopra, i pedoni li faccio attraversare SEMPRE (anche quando non c'è il semaforo), ma quando sono passati loro... passo io.... (anche se il semaforo resta ancora un pò rosso). E' grave? :angel

Grave mi sembra vedere un vigile che fa la multa per questo.... (io in quel caso ero il pedone appena passato e non l'automobilista multato !!!! ma questo non mi ha esantato dall'unirmi alle proteste dell'automobilista)

Ricorda che la mia citazione esordisce con il rispetto delle regole GIUSTE!
Ora un semaforo pedonale rosso a pedone passato (se non ce ne sono altri che devono passare) credo che abbia esaurito la sua funzione. o no?

E comunque è vero occorre una maggiore educazione alla guida
è vero che a volte il rapporto sanzione/gravità è ridicolo
E' sacrosanto (ho due figli ed il grande è in età motorino) il patentino per i ciclomotori!!!!!!!

Ti avevo dato ragione anche nella risposta precedente su questo!

solo che oltre a questo mi pareva opportuno sottolineare la eccessiva rilevanza che si da nel sanzionare le pagliuche a dispetto delle travi!

Prevenire è meglio che curare........... specie se la cura è la chemioterapia per un semplice raffreddore!
:ciao

Un saluto

Maurizio Boncio

Avatar utente
Sergio Pedone
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 10
Iscritto il: 06/07/2003, 21:33
Località: Torino

Messaggio da Sergio Pedone » 16/08/2003, 16:36

Concordo pienamente!!!

Ciao.
GNU/Linux Slackware 9.0 - Java

Vigileamico
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 24
Iscritto il: 23/08/2003, 16:12
Contatta:

Messaggio da Vigileamico » 23/08/2003, 16:56

Ho letto i diversi post di questa rubrica e mentre da una parte mi risollevo con quanto scritto da Sergio Pedone, ottimo e consapevole utente della strada, dall'altra rimango perplessa da un frequentatore "anziano" di questo forum (ho capito male?) che ritiene il rispetto della regola un'approssimazione: la norma cambia a seconda se si è conducente o pedone, se si è utente della strada o operatore di Polizia.
Insomma tra il bianco ed il nero c'è il grigio anche nella norma :-[
Passare con il semaforo rosso quasi verde mentre dall'altra parte passa l'altro veicolo con il semaforo arancione quasi rosso causando, nella migliore delle ipotesi, danni alle auto non può e ne deve essere interpretato e capito dalle forze di polizia.
Restare fermi al semaforo sino a quando scatta il verde ed arrestarsi all'arancione non è materia opinabile è la regola che evita incidenti e, vi assicuro che ne ho visti... causati in modo tanto più sciocchi quanto evidenti i danni che ne derivano, a volte anche dolorosi.

Quando un agente vi ferma mentre guidate con il cellulare in mano intenti in un'animata discussione telefonica non deve ne può essere a conoscenza se siete più o meno avezzi a questo tipo di infrazione.

Credo che sia ora di crescere e Sergio lo ha fatto bene, seguiamo l'esempio.

Non deve essere la sanzione amministrativa (multa), la sanzione accessoria, la Polizia Stradale o ancor più la perdita dei punti-patente a farci rispettare le regole: la consapevolezza di essere dei buoni utenti della strada non può che aiutarci a vivere la vita nel vero senso della parola per la gioia di tutti.

Non è retorica e questo credo che chiunque può accorgersene.

Noi siamo un gruppo di "operatori di Polizia" che crediamo nell'informazione per una consapevole sicurezza stradale anche tramite le nostre pagine web (www.vigileamico.it), lo stesso fine delle pagine che ospitano questo forum, per questi motivi non posso credere che esista ancora chi può pretendere che possa fare ciò che vuole perchè era la prima volta, perchè c'è buona fede, perchè in fondo ci sono cose più gravi e... questi vigili-aguzzini non riescono a capire neanche questo :ooh

Anche la Polizia Municipale del Comune di Roma sembra che la pensi come me circa la sicurezza informata, esponendo il suo banner sulla home page di questo sito e poi... vederla lapidata in questo modo alquanto infantile nel forum... :???

Un caro saluto

mboncio
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 36
Iscritto il: 19/07/2003, 10:24
Località: Perugia
Contatta:

Messaggio da mboncio » 24/08/2003, 7:11

Gentilissima e anonima "Vigile amico" ho letto con attenzione il suo post e lo rileggo ora con piacere perchè trovo nelle righe da Lei scritte la conferma a quanto sostenuto da me e da tanti altri in questo forum sulla importanza della sicurezza e della prudenza, sulla necessità della informazione o, come Lei la la chiama, della "sicurezza informata".
Ma parlo di attenzione non a caso. parlo di attenzione perchè quanto da Lei scritto denota che tale "dote" non appartiene al Suo bagaglio.
Lei sostiene di aver letto i post di questo forum. Quanti?
uno? due? una frase qua ed una là tanto quanto basta per sentirsi "offesa" nella Sua "lesa maestà in divisa" e sputare sentenze prive di ogni fondamento?

Ma veniamo nei dettagli del Suo post.
dall'altra rimango perplessa da un frequentatore "anziano" di questo forum (ho capito male?) che ritiene il rispetto della regola un'approssimazione: la norma cambia a seconda se si è conducente o pedone, se si è utente della strada o operatore di Polizia
Intanto vorrei sottolineare che il sottoscritto è un frequentatore "veterano" e non "anziano" di questo forum per aver prodotto 27 post che La prego cortesemente di ri/leggere tutti con attenzione e non con la "superficialità" or ora dimostrata.

Le dico questo perchè così facendo si renderebbe conto che quello che cerco di sostenere in questo forum è quello che riassumo con un slogan:

Prudenza!!!! al di là delle regole ed indipendentemente dal Codice della strada.

e questo per rispondere anche alla Sua:

Non deve essere la sanzione amministrativa (multa), la sanzione accessoria, la Polizia Stradale o ancor più la perdita dei punti-patente a farci rispettare le regole: la consapevolezza di essere dei buoni utenti della strada non può che aiutarci a vivere la vita nel vero senso della parola per la gioia di tutti.

Le ripeto, questo è quello che sostengo non solo nel forum ma anche sulla strada con oltre 1.000.000 di km guidati con prudenza o, come dice Lei, con la consapevolezza di essere un buon utente della strada (ho 47 anni signorina!!! e quasi trenta di patente usata nel rispetto delle regole giuste, dei pedoni, degli altri automobilisti e di tutti quelli che possono trovarsi "on the road", 30 anni senza incidenti)

Allora non posso accettare la Sua morale......
Insomma tra il bianco ed il nero c'è il grigio anche nella norma
Passare con il semaforo rosso quasi verde mentre dall'altra parte passa l'altro veicolo con il semaforo arancione quasi rosso causando, nella migliore delle ipotesi, danni alle auto non può e ne deve essere interpretato e capito dalle forze di polizia.
Restare fermi al semaforo sino a quando scatta il verde ed arrestarsi all'arancione non è materia opinabile è la regola che evita incidenti e, vi assicuro che ne ho visti... causati in modo tanto più sciocchi quanto evidenti i danni che ne derivano, a volte anche dolorosi.
Quando un agente vi ferma mentre guidate con il cellulare in mano intenti in un'animata discussione telefonica non deve ne può essere a conoscenza se siete più o meno avezzi a questo tipo di infrazione.
Si rilegga per cortesia quanto io stesso avevo risposto a Sergio Pedone e che, per non abusare del suo "tempo prezioso", ora le ricordo:
Me se un limite è giusto allora rispettiamolo!
se il semaforo è rosso non passiamo!
e anche se è verde perchè partire sgommando?
Non faccia demagogia "dicendo di non farne", La prego!

Il semaforo rosso cui io facevo riferimento era di un ATTRAVERSAMENTO PEDONALE ed il pedone (IO, solo IO, unico e solo nel raggio di 100 metri) era già passato.

Non faccia demagogia La prego!

perchè di "vigili aguzzini" a volte se ne incontrano e Lei lo sa benissimo!

La categoria si difende denunciando non solo i comportamenti poco ortodossi degli automobilisti ma anche di quelli che sono preposti al rispetto delle regole e non lo fanno.

Non è questione di bianco e nero o di grigio o di verde "quasi rosso" ma di BUON SENSO che ti porta a far attraversare un pedone (anche senza semaforo) e a ripartire quando questo è passato.

La prego quindi cortesemente di non attribuirmi cose che non ho detto

Per quanto concerne "LE REGOLE" certo posso essere daccordo con Lei che non si può tutte le volte stabilire se un limite è giusto o no. quindi vanno tutti rispettati.

Ma, La prego, anche Lei usi il buon senso nel suo lavoro:

Perchè nascondersi con il telelaser in fondo alla discesa a 4 corsie con limite a 50km orari messo lì solo ed esclusivamente per...... (mi dica Lei il motivo!), quando invece ci sarebbero tanti begli incroci a raso molto più pericolosi che andrebbero presidiati e dove invece non si vede mai neanche l'ombra di un "agente" se non per i rilevi a seguito di incidenti.

In altri termini Le ricordo che non può leggere "una frase quà ed una là" in post di un forum che ne contiene quasi 1000 per venirci a dire che qui si lapida la sicurezza!

Sarebbe molto utile invece la Sua competenza per redimere ad esempio la questione sull'articolo 218 comma 2 tanto per parlare di INFORMAZIONE.......
o su tutte le altre questione e domande che in questo forum vengono poste.

Dia anche Lei il Suo prezioso contributo, La prego!

Accetti il fatto che anche qualche Suo Collega a volte può sbagliare!

Solo i dittatori, Signorina, hanno sempre ragione!

Comunque, e qui mi rivolgo a Massy e Claudio, i nostri moderatori.
Se anche Voi pensate che i miei post possano essere fuorvianti e istigare al non rispetto delle regole ed alla imprudenza, non dovete fare altro che dirlo.
Sarò disponibile ad interrompere ogni "comunicazione scritta".

Un saluto a Voi ed alla Gentile e anonima Vigile Amico alla quale rivolgo i complimenti per l'ottimo sito: www.vigileamico.it (quello sì che può definirsi un PREZIOSO CONTRIBUTO).

A presto

Maurizio Boncio

Vigileamico
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 24
Iscritto il: 23/08/2003, 16:12
Contatta:

Messaggio da Vigileamico » 24/08/2003, 9:47

Con piacere leggo la risposta di mboncio al mio post.

La ringrazio per il "signorina" che a una donna fa sempre piacere ma disto meno di dieci anni da Lei.

Non sono "anonima" o quanto meno non lo sono più di Lei.

Non amo le discussioni sterili che utilizzano pensieri triti e ritriti: l'autovelox per far soldi, il rosso di c'ero solo io, ho la patente da 50 anni ...

Signor mboncio sono ben felice di essermi sbagliata credendo che anche Lei ne facesse uso e quindi altrettanto dispiaciuta se l'ho fatta risentire ingiustamente.

Le ricordo che esistono aguzzini ovunque ma è più semplice trovare consensi contro coloro che, per dare sicurezza fanno rispettare il Codice della Strada a suon di costosi verbali e magari ci facciamo spennare dal medico luminare che ci fa operare da uno specializzando, e poi... tutti sbagliano!
Ci sono Vigili che sbagliano, conducenti che sbagliano, medici che sbagliano e così via...
C'è un proverbio cinese che dice più o meno questo: Se ogniuno pulisse davanti alla sua porta la città sarebbe pulita.
Puliamo il nostro "pezzo di strada" prima di criticare se la "città è sporca"!

La ringrazio dei complimenti per il sito che portiamo avanti al di fuori del lavoro, autotassandoci e senza alcun fine di lucro !
In quelle pagine potrà trovare ciò che pensiamo circa il velox-sconsiderato anche se la risposta è indirizzata ad una persona che non ama l'uso delle regole.
Noi di Vigileamico lo stile del sito lo portiamo anche in strada ma questo non vuol dire omettere o interpretare: non ci è consentito!!!
Possiamo cercare di far capire a chi vuole ascoltarci quanto siano necesssarie le regole e il loro rispetto per una civile vita sociale e aiutare chi ha dei dubbi inerenti l'uso della strada e su argomenti riguardanti le altre competenze della Polizia Municipale (sono moltissime).

La saluto con molta cordialità e ancora grazie per i complimenti.

mboncio
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 36
Iscritto il: 19/07/2003, 10:24
Località: Perugia
Contatta:

Messaggio da mboncio » 25/08/2003, 7:45

Gentilissima Signora
leggo la sua risposta con piacere, direi anzi con molto piacere!
E Le assicuro che i complimenti al sito www.vigileamico.it non sono "di circostanza" e non possono esserlo perchè l'utilità sociale che ne deriva è indubbia.
La stessa cosa è per il sito www.sicurauto.it al cui forum mi onoro di partecipare dando, se possibile, il mio piccolo contributo.
Vede.... è per questo che mi sono infervorato così tanto alla Sua prima risposta quando ci accusa di vilipendio alla sicurezza stradale!
Perchè quello che ho cercato nei miei post, e che, mi pare di vedere stanno facendo anche tutti gli altri, è quello di difendere il nuovo codice della strada al di là di ogni pur possibile e comprensibile errore possa esso contenere e che, col tempo, potrà comunque essere corretto.
Credo che non si possa giudicare il codice dagli importi delle sanzioni pecuniarie, anche se concordo con te (esattamente come anche per i punti) che il rapporto gravità/sanzione spesso non è EQUO.
Il problema però è che comunque il nuovo CDS per il fatto stesso che se ne parli e che la gente ne discute e l'opinione pubblica risulta sensibilizzata può (come è successo) portare ad un calo degli incidenti e dei morti.
Ora mi pare di vedere che molta più gente porta la cintura di sicurezza!
e anche quando l'effetto novità sarà terminato probabilmente il mettere la cintura sarà anche per noi italiani divenuto un gesto abitudinario e meccanico che faremo (come negli altri paesi) non appena saliremo in auto.

Questo dico nel primo mio mesaggio in questa parte del forum.

Ma la sicurezza si difende, e sono daccordo con Lei, anche e soprattutto con la prudenza al di la delle regole e del nuovo CDS.

Ho anche denunciato, nelle mie risposte, degli atteggiamenti che non vanno in questo senso, sia da parte di automobilisti che di agendi preposti alla tutela delle regole, ma, ahimè, Lei ha ragione, chi è che non sbaglia mai ????

Non è quindi un vilipendio alla sicurezza denunciare anche questi atteggiamenti.

Vede, io sono convito che tutti insieme si dovrebbe fare un grande sforzo!

Quello di informare per la sicurezza e la conoscenza delle regole, e darci da fare per modificare anche quelle regole che dovrebbere essere cambiate o, per lo meno, modificate.

A volte, mi creda, è davvero difficile riuscire a rispettare un limite di 20km orari, e quello che sostengo è che tutti insieme (ma Voi soprattutto, visto che avete più credibilità e anche competenza in tal senso, rispetto a noi automobilisti) si dovrebbe fare uno sforzo per individuare e segnalare "limiti" e "regole più in generale" che potrebbero essere migliorate anche per garantirne un più diffuso rispetto.

L'importante, mi creda, è remare tutti in un verso, nel verso giusto e Le assicuro che quasi tutti in questo forum, lo stanno facendo.

Le sarei veramente grato, a questo punto, se la sua partecipazione in queste domande e risposte, possa divenire una "voce amica e competente su cui poter contare" per redimere tanti dubbi e questioni che ogni giorno vengono posti.

Un caro saluto

Maurizio Boncio

Vigileamico
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 24
Iscritto il: 23/08/2003, 16:12
Contatta:

Messaggio da Vigileamico » 25/08/2003, 14:35

La ringrazio per l'invito al quale aderisco con vero piacere anche se di tempo libero, tra la famiglia, il lavoro, l'aggiornamento e le pagine web delle quale sono la responsabile, ne rimane veramente poco.

Sono contenta che non siamo considerati "dall'altra parte della barricata" ma in collaborazione per una vita sociale civile, questa si raggiunge anche emarginando coloro che in evidente errore e con mala fede vedono l'operato della Polizia Stradale come un problema personale dell'operatore e non come una loro mancanza di rispetto verso l'intera società.

Le assicuro che la vita "per strada" ce ne fa vedere di tutti i colori!

Sono d'accordo con lei su dei limiti di velocità assurdi (ho visto il limite a 10Km/h: per rispettarlo bisogna andare a piedi!) su divieti di fermata in posti isolati dove, se non per reale necessità improvvisa quanto urgente, nessuno si sognerebbe di fermarsi e quanto ancora... ma...
Ma non è vero che noi possiamo fare... o quanto meno non possiamo intervenire su tutto... le difficoltà sono molte anche per delle sciocchezze!
Un esempio banale?! Sul posto riservato ad una disabile, a causa di lavori stradali erano rimasti dei residui di catrame che hanno provocato la caduta della ragazza: chiamare gli addetti sarebbe stato lungo e così armati di una ramazza abbiamo provveduto, dopo alcuni giorni nello stesso posto vi hanno lasciato un bel mucchio di ghiaia, la ragazza, dopo aver interpellato più volte i Carabinieri e a sera vedendo che la situazione era la stessa ci ha richiamato: abbiamo provveduto come sopra!

Questo non per dire che siamo bravi ma semplicemente che spesso, per raggiungere il fine in tempi brevi ci impegnamo personalmente ma queste sono le uniche circostanze nelle quali "è una cosa personale".

Un cordiale saluto

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 1 ospite