[Termini per ricorso] Disparità?

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
gysele
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 20
Iscritto il: 18/05/2010, 12:12
Nome: giorgio

[Termini per ricorso] Disparità?

Messaggio da gysele » 02/07/2010, 11:54

Vorrei presentare un ricorso avverso ad un verbale afferente un incidente stradale nel quale sono stato coinvolto e di cui gli organi di polizia addebitano esclusivamente a me la responsabilità.
Per essere stato, ovviamente, presente al fatto, ho completa conoscenza di come siano andate le cose, che nel verbale vengono affermate troppo semplicisticamente.
Solo un ricorso al Giudice di Pace potrebbe riportare le cose sui giusti binari, ma occorre portare concreti elementi a discarico.
Ovviamente prima di prendere una decisione del genere, occorre tener presente che, in caso di esito sfavorevole, oltre al costo della causa, dovrei pagare una multa di importo raddoppiato.
Ho, quindi, la necessità di verificare le misurazioni esatte che la polizia, venuti sul luogo dell'incidente, con grande evidenza ha eseguito e, attraverso quelle, addivenire ad una oggettiva ricostruzione della dinamica dell'incidente, che io conosco, ma posso dimostrare soltanto attraverso elementi da me allora desunti sul posto, a vista e in modo approssimativo.
Il problema è che il ricorso va presentato entro 60 giorni dalla notifica, mentre il verbale, completo delle misurazioni di cui sopra e delle dichiarazioni dei testimoni ( di cui non mi viene precitato il nominativo) e dell'altro automobilista coinvolto (col quale sono in contatto e mi ha precisato cosa ha dichiarato: che non dovrebbe portare alle conclusioni semplicisticamente tratte dalla polizia), potrà essere disponibile solo più avanti, anche perché c'è stato un ricovero al pronto soccorso, sia pure risoltosi senza particolari conseguenze.
E' evidente l'esistenza di una grave disparità nelle possibilità di difesa, per cui il ricorso deve comunque venir presentato "alla cieca" e vorrei investire il Giudice di Pace, se possibile e se nelle sue competenze, anche di questo.
Chi può darmi un parere?
Grazie!.

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [termini per i ricorsi: disparità]

Messaggio da ANVU » 02/07/2010, 19:50

La normativa è proprio quella che Lei ha evidenziato. Il termine per il ricorso è di 60 gg. dalla notifica del Verbale, ma non capisco come possa l'ufficio di PL emettere il verbale senza avere il fascicolo completo. Proprio per una completa e corretta valutazione di tutti i riscontri di norma gli uffici prendono molto tempo per emettere il verbale (che può essere notificato, al momento, entro 150 gg. dal fatto). Però, ovviamente, Lei può fare ricorso e successivamente, ma entro il termine dei 60 gg. dalla notifica, procedere al pagamento salvo buon fine; vale a dire che lei paga non per acquiescenza, ma solo per evitare il raddoppio che scaturirebbe se il giudice non concede la sospensione dei termine (provvede con l'ordinanza con cui stabilisce la data della prima udienza).
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

gysele
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 20
Iscritto il: 18/05/2010, 12:12
Nome: giorgio

Re: [termini per i ricorsi: disparità]

Messaggio da gysele » 03/07/2010, 17:57

Grazie per il suggerimento: non sapevo (e non avevo capito, dalla lettura delle "Avvertenze" riportate sul retro del "Verbale di Contestazione") si potesse eseguire il pagamento nella misura ridotta "salvo buon fine" dopo avere presentato il ricorso. Anche perché l'esistenza di questa possibilità non viene esplicitata, ma si può solo desumere leggendo con accortezza "tra le righe" delle citate "Avvertenze", nelle quali ci si premura di evidenziare l'inammissibilità di presentazione di ricorso al Giudice di Pace, se già è stato presentato al Prefetto e l'inammissibilità, in ogni caso, se è già stato eseguito il pagamento in misura ridotta.
Forse non sarebbe male fosse usata una formulazione diversa e più chiara.
Grazie.

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [termini per i ricorsi: disparità]

Messaggio da ANVU » 04/07/2010, 19:10

L'importante è pagare solo DOPO aver presentato il ricorso e non prima, perchè il pagamento rende Inammissibile il ricorso.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

gysele
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 20
Iscritto il: 18/05/2010, 12:12
Nome: giorgio

Re: [Termini per ricorso] Disparità?

Messaggio da gysele » 14/07/2010, 9:15

Ringrazio.
Avrei l'intenzione di fare ricorso al Giudice di Pace per una contravvenzione e quanto consegue, ma, per valutarne l'utilità, ritengo sarebbe necessario avere a disposizione il verbale dell'incidente, dal quale dovrebbe essere scaturita la contravvenzione, anche per non fa perdere tempo al Giudice.
I tempi di accesso al detto verbale sono più lunghi di quelli utili per presentare il ricorso, come si è detto e il fatto è che il ricorso al Giudice di Pace non è gratuito, bensì oneroso, per cui ritorna il problema da me sollevato: la disparità esiste!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti