Trento: nuova modalità di revisione dopo sanzione art.80

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Avatar utente
tanarus
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 75
Iscritto il: 30/11/2004, 23:15
Località: Valle del Chiese

Trento: nuova modalità di revisione dopo sanzione art.80

Messaggio da tanarus » 11/02/2006, 17:50

Dal 2 GENNAIO 2002, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Dipartimento dei Trasporti Terrestri, ha stabilito, con circolare prot. n. 2919/M 366, che la revisione dei veicoli, conseguente al ritiro della carta di circolazione per violazione dell'art. 80 comma 14 (omessa revisione), sia effettuata dagli Uffici Provinciali della Motorizzazione Civile.
In deroga a detta disposizione, anche per minimizzare i disagi degli utenti, le imprese private autorizzate ad effettuare operazioni tecniche di revisione, limitatamente alle sanzioni accertate sul territorio della provincia di Trento, potranno altresì provvedere a tale attività.

Articolo intero

Saluti S.

Avatar utente
Kunta Kinte
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 4038
Iscritto il: 24/02/2005, 16:36
Località: La patria delle olive all'Ascolana

Messaggio da Kunta Kinte » 11/02/2006, 18:14

Come detto il altro forum.........la cosa è giusta in un senso (far perdere meno tempo al cittadino) ma errata in altro modo nel senso che tale direttiva vale, per ora , SOLO nella provincia di Trento.........ciò dimostra che l'Italia sta tornando al medioevo......ai Comuni.quando ognuno era signore e padrone nel suo castello. :-[

Non era più semplice ripristinare la vecchia norma?........tizio residente a Milano viene fermato a Roma e chiede che la carta di circolazione venga inviata alla motorizzazione della sua residenza..........con il verbale di ritiro C C può tornare a casa e si fa la sua revisione.
Ora invece la CC viene inviata sempre e solo alla motorizzazione del posto ove viene effettuata la sanzione.
Immagine

meglio fare una multa in meno che farne una sbagliata L.Ciccola

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Messaggio da Jak » 12/02/2006, 0:34

Kunta Kinte™ ha scritto:Come detto il altro forum.........la cosa è giusta in un senso (far perdere meno tempo al cittadino) ma errata in altro modo nel senso che tale direttiva vale, per ora , SOLO nella provincia di Trento.........ciò dimostra che l'Italia sta tornando al medioevo......ai Comuni.quando ognuno era signore e padrone nel suo castello. :-[

Non era più semplice ripristinare la vecchia norma?........tizio residente a Milano viene fermato a Roma e chiede che la carta di circolazione venga inviata alla motorizzazione della sua residenza..........con il verbale di ritiro C C può tornare a casa e si fa la sua revisione.
Ora invece la CC viene inviata sempre e solo alla motorizzazione del posto ove viene effettuata la sanzione.
Sono pienamente d'accordo, avrebbe più senso!

...stiamo proprio tornando indietro: il comune di Genova che, in barba alle disposizioni ministriali, decide a suo piacimento sulle catene; questa di Trento; attraversare diverse città in periodo di blocchi è allucinante, una città ha il blocco, l'altra ha le targhe alterne, un'altra ancora via libera al FAp mentre un'altra no, fasce orarie diverse... se tornassi al calesse mi andrebbe meglio?

...il guaio del tornare indietro è che ho paura rimanga irreveresibile: ve lo immaginate Garibaldi e mille altri su un barcone, fermati a Lampedusa ed internati in un CPT?!?

sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 2345
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Messaggio da sicurdany » 12/02/2006, 2:58

La soluzione sta sempre nella non esagerazione: non siamo tutti uguali, x cui decentrare poteri non è necessariamente 1 male... Basta non farsi prendere troppo la mano. :wink: :ok
...il guaio del tornare indietro è che ho paura rimanga irreveresibile: ve lo immaginate Garibaldi e mille altri su un barcone, fermati a Lampedusa ed internati in un CPT?!?
:o :( :???

Avatar utente
tanarus
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 75
Iscritto il: 30/11/2004, 23:15
Località: Valle del Chiese

Messaggio da tanarus » 12/02/2006, 9:18

sicurdany ha scritto:La soluzione sta sempre nella non esagerazione: non siamo tutti uguali, x cui decentrare poteri non è necessariamente 1 male... Basta non farsi prendere troppo la mano. :wink: :/
Invece non sono d'accoro. Questi sono gli effetti deleteri di quello che potrebbe essere il federalismo. E siamo solo all'inizio. Pensa a quelli che passano la revisione nella popria provincia (altezza minima da terra nel veicolo) e se escono da quella rischiano di non poter più circolare...........

sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 2345
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Messaggio da sicurdany » 13/02/2006, 0:27

Il mio discorso è molto generico e non era riferito a questo caso ( x cui ho il tuo stesso giudizio )...

Il federalismo non è 1 male o quanto meno, non lo è nè può esserlo sempre...

Mi spiego: partendo dalla mia convinzione ke la perfezione non esiste, qualunque cosa non può portare solo cose positive o solo cose negative...

L'importante è individuare le cose negative, eliminarne gli effetti ed evitare ke possano ripresentarsi.

Considerare categoricamente qualcosa come negativo mi sembra esagerato ed in questo caso mi sembra esagerato avere tale considerazione per il federalismo...

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti