Tutor: dove si trovano?

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Tutor: dove si trovano?

Messaggio da alex_ander1979 » 04/02/2006, 15:18

Nel prossimo futuro dovrò fare un po' di Viaggi: da Roma a Firenze e poi da Roma a Monaco e poi, al ritorno, dalla Svizzera a Roma.

Ora, la domanda assillante che alberga nella mia mente è questa: devo avere paura del Tutor ?

Sapete in quali tratti è piazzato ?

Dico questo perché se la strada è libera, in passato, ho tenuto in alcuni tratti medie di 150 - 170 Km/h, con punte eccezzionali che sfioravano i 200 Km/h e così si arriva decisamente prima.

Il rischio dell'autovelox è sempre presente, ma fino ad ora mi è sempre andato tutto bene; ma adesso c'è il nuovo "spettro" del tutor...

Chiaramente ad ogni viaggio, oltre a sperare di non essere multato, io spero anche di non avere incidenti e dunque in ogni caso guido con prudenza e con una velocità adeguata alle varie condizioni ... anche se tale velocità è 170 Km/h (peraltro in ogni caso si è sempre un pochino in mano al destino...)

:wink:
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
Cold_eyes_86
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1136
Iscritto il: 12/12/2004, 23:04
Località: Milano prov

Messaggio da Cold_eyes_86 » 04/02/2006, 18:56

Il problema che in mano al destino a quel punto non ci sei solo te ma anche gli altri :???
:bong :bong :bong

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 05/02/2006, 4:35

Purtroppo sulla strada tutti sono nelle mani del destino E di tutti gli altri utenti della strada. Sia di quelli che vanno piano e sia di quelli che vanno un po' più veloci di quello che la legge italiana permette.

Pertanto se un utente della strada che va veloce commette un errore si rende responsabile eventualmente di un incidente con morti e feriti: la stessa cosa succede magari ad una persona anziana che va ad 80 all'ora e si addormenta al volante o si distrae con fatali conseguenze. Altresì si rende responsabile di un incidente chi non sa valutare una data situazione di pericolo, per inespereienza o semplicemente perché non "ha occhio". O anche chi si distrae perchè parla con auricolare al telefono o perché smanetta con l'autoradio.

Per cui sulle strade c'è tutta questa gente che è potenzialmente criminale ed omicida: la eliminiamo tutta e ritiriamo la patente a tutti ?

Io dico invece che la sicurezza comincia dall'eliminare quei comportamenti pericolosi che generano davvero gli incidenti e che non sono l'andare a 160 all'ora con strada libera, bensì il non usare le frecce e non rispettare le distanze di sicurezza o fare manovre improvvise, ecc. ecc.

E poi lo Stato cominciasse anche a fare autostrade migliori: corsie di 3.75m, corsia di emergenza di 3m, banchina in sinistra pavimentata di almeno 1 m (o min 70 cm), distanza tra le carreggiate minimo m. 4, pannelli con limite di velocità variabile: allora forse la mobilità entrerà nel 3 millennio...
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
Federico Autotecnica
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 6289
Iscritto il: 06/12/2005, 22:30
Località: Brescia
Contatta:

Messaggio da Federico Autotecnica » 05/02/2006, 12:47

alex_ander1979 ha scritto:Purtroppo sulla strada tutti sono nelle mani del destino E di tutti gli altri utenti della strada. Sia di quelli che vanno piano e sia di quelli che vanno un po' più veloci di quello che la legge italiana permette.

Pertanto se un utente della strada che va veloce commette un errore si rende responsabile eventualmente di un incidente con morti e feriti: la stessa cosa succede magari ad una persona anziana che va ad 80 all'ora e si addormenta al volante o si distrae con fatali conseguenze. Altresì si rende responsabile di un incidente chi non sa valutare una data situazione di pericolo, per inespereienza o semplicemente perché non "ha occhio". O anche chi si distrae perchè parla con auricolare al telefono o perché smanetta con l'autoradio.

Per cui sulle strade c'è tutta questa gente che è potenzialmente criminale ed omicida: la eliminiamo tutta e ritiriamo la patente a tutti ?

Io dico invece che la sicurezza comincia dall'eliminare quei comportamenti pericolosi che generano davvero gli incidenti e che non sono l'andare a 160 all'ora con strada libera, bensì il non usare le frecce e non rispettare le distanze di sicurezza o fare manovre improvvise, ecc. ecc.

E poi lo Stato cominciasse anche a fare autostrade migliori: corsie di 3.75m, corsia di emergenza di 3m, banchina in sinistra pavimentata di almeno 1 m (o min 70 cm), distanza tra le carreggiate minimo m. 4, pannelli con limite di velocità variabile: allora forse la mobilità entrerà nel 3 millennio...
Il destino o rischio di incidenti (seri ) è direttamente proporzionale con l'aumentare della velocità.

Una cosa sono incidenti cittadini a 50 km/h e una cosa sono incidenti autostradali a 170 km/h.....poi il destino ci mette di suo.
Federico alias "FEDELELLA" - Professione: Autoriparatore
AUTOTECNICA BRESCIA l'officina ufficiale di SicurAUTO.it :ok

MTB BRESCIA

Avatar utente
Cold_eyes_86
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1136
Iscritto il: 12/12/2004, 23:04
Località: Milano prov

Messaggio da Cold_eyes_86 » 05/02/2006, 17:36

Certo...andare veloce in condizioni che lo permettono e farlo quando non ci sono le condizioni per farlo cambia e tanto...però l'imprevisto causato da qualcosa di esterno a te....è sempre li...Metti il caso ti scoppia una gomma a 170 km/h...e scoppia una a 130, in tutti i due casi è dura o impossibile tenere dritta la macchina...però immagina la macchina che diventa una trottola a 170 all'ora e una a 130 o 120....cambiano le cose...

Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 2345
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Messaggio da sicurdany » 05/02/2006, 18:15

La presenza del Tutor è preventivamente segnalata... X quanto riguarda la velocità, io continuo a dissentire dal tuo punto di vista: non penso ke sia la causa di tutti "i mali della strada", però...

Tu parli di strada libera: ma che ne sai ke mentri percorri un'autostrada, ti spunta un cane all'improvviso e ti vai ad ammazzare... la tua macchina si ferma in un punto brutto e chi arriva a distanza di tempo...

Non abbiamo la palla di cristallo, quindi meno sicurezza sulle proprie capacità alla guida e sulle condizioni oggettive della strada.

Poi le leggi sono leggi e x quanto sbagliate vanno cmq rispettate: in caso si combatte x farle modificare, ma non si violano autonomamente!!!

Avatar utente
Kunta Kinte
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 4038
Iscritto il: 24/02/2005, 16:36
Località: La patria delle olive all'Ascolana

Messaggio da Kunta Kinte » 05/02/2006, 18:23

sicurdany ha scritto:Poi le leggi sono leggi e x quanto sbagliate vanno cmq rispettate: in caso si combatte x farle modificare, ma non si violano autonomamente!!!


Immagine Immagine Immagine
Immagine

meglio fare una multa in meno che farne una sbagliata L.Ciccola

Avatar utente
Cold_eyes_86
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1136
Iscritto il: 12/12/2004, 23:04
Località: Milano prov

Messaggio da Cold_eyes_86 » 05/02/2006, 19:00

E poi comunque le strade Italiane non sono in grado di assicurare la giusta sicurezza a tali velocità...
A quel punto torniamo a dire...ma perchè fanno macchine per l'italia che raggiungono i 250 allora?
In fin dei conti tutti abbiamo violato i limiti di velocità penso...almeno io stesso lo ammetto...capita tutti i giorni...d'altronde non si può stare con gli occhi incollati al tachimetro...però diciamo che quando stai andando troppo forte te ne accorgi e poi violare le leggi per il gusto di farlo no!
Ma si il tutor penso sia un'altra provocazione da mettere agli automobilisti...io penso che la situazione non cambierà!
A scuola quando uno faceva il cretino mettevano prima le note....poi è arrivata la sospensione!Ma la questione è che tutto questo non serve a niente!La testa rimane quella di una persona!QUando uno è incosciente....bisogna anticiparlo in qualche modo!Però è difficile.... :ciao :ok

Avatar utente
wilhem275
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 867
Iscritto il: 23/10/2003, 16:53
Località: Genova e Padova (Italia, EU)

Messaggio da wilhem275 » 05/02/2006, 19:48

Ragazzi... però... però.

Veritas in medio stat, come sempre, però c'è da dire che se invece di questo sistemino infingardo avessero speso i medesimi soldini per mettere il limite variabile in quei tratti... e autovelox fissi segnalati... sarebbe stato più intelligente.

Hanno scelto la via più facile per loro, semplicemente.

Io mi chiedo piuttsto che senso ha stare piantati ai 130 se la macchina è stabile e davanti ci sono centinaia di metri di vuoto su tre corsie...
E allo stesso modo mi chiedo che senso ha permettere di correre a 110 sotto un diluvio e in mezzo al traffico fitto su due corsie.

Vero che la legge va rispettata, ma se la legge non si adegua alla realtà, è dura chiedere di rispettarla... :giu
Non è una decisione "per partito preso", del tipo "io agli sbirri glielo pongo al c**o" :P ... sono piuttosto delle necessità di mobilità che non concordano più con la legge attuale.


Sarebbe buona cosa iniziare a distinguere, almeno tra di noi, chi va veloce per arrivare prima o chi va veloce per andar veloce :wink:
Ich liebe Berlin! :D :ok :ok :ok

Avatar utente
Cold_eyes_86
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1136
Iscritto il: 12/12/2004, 23:04
Località: Milano prov

Messaggio da Cold_eyes_86 » 05/02/2006, 21:40

Beh più che altro mettono la tav...direi che rifare un pò di autostrade sarebbe anche quello necessario!
Certo come dicono alexander e wilhem i 130 oramai la maggior parte di auto odierne sono parecchio stabili e godono di ottima frenata...per cui si potrebbe fare qualcosa in merito!Però io sono dell'idea che finchè il limite è 130 non bisogna infrangerlo pesantemente....bisogna adattare le strade a delle velocità maggiori!Quello sicuramente! :ciao
Poi i tutor...si sono la solita fonte di denaro per le regioni!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti